CON LE NOSTRE MISURE DI PROTEZIONE SOCIALE ABBIAMO SALVATO IL POSTO DI LAVORO A 600MILA PERSONE

Dall’inizio della pandemia, mettere in campo politiche per proteggere lavoratori, famiglie e imprese è stato il nostro obiettivo primario.

Abbiamo esteso la cassa integrazione a tutte le aziende (anche quelle con un solo dipendente), assicurato loro la necessaria liquidità, previsto indennità per i lavoratori non coperti dagli ammortizzatori sociali – come quelli dello spettacolo, del turismo, gli stagionali e gli intermittenti – e abbiamo bloccato i licenziamenti.

Secondo una recente nota della Banca d’Italia, sono stati proprio tali provvedimenti a salvare il posto di lavoro a 600mila persone: un risultato importante che rivendichiamo con forza.

Con il #DecretoSostegno, ci saranno ulteriori risorse per il Reddito di Cittadinanza, il prolungamento della cassa integrazione e del blocco dei licenziamenti, in particolare per le imprese più in difficoltà, oltre alla proroga del Reddito di Emergenza: continueremo a garantire al Paese tutte le misure necessarie, a tutela della rete di protezione lavorativa e sociale. 



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini