Comunità di montagna mostrano tutta la loro fragilità

“Tutti i nodi vengono al pettine. Le Comunità di montagna nate dalla riforma Roberti mostrano già tutta la loro fragilità amministrativa”. Lo afferma il capogruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Mauro Capozzella, in merito al ruolo di presidente della Magnifica Comunità di montagna Dolomiti Friulane, Cavallo e Cansiglio, rimasto vacante dopo la mancata conferma di Ilario De Marco alla guida del Comune di Aviano.

“Emerge così un nuovo lato oscuro della riforma degli Enti locali voluta dal centrodestra – continua Capozzella -. La Comunità di montagna in questione non è ancora di fatto operativa e già deve fare i conti con la decapitazione del suo vertice”.

“Una fattispecie che non può che far sollevare un dubbio sulla reale efficacia delle Comunità – conclude il portavoce M5S -. Questo ente sovracomunale si mostra tutt’altro che impermeabile alle tornate elettorali, che possono continuamente modificarne l’assetto: può un organismo così vulnerabile essere davvero utile ai cittadini?”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia