Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 96

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 96 - M5S notizie m5stelle.com

Il Consiglio dei Ministri si è riunito martedì 9 febbraio 2021, alle ore 9.30 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Riccardo Fraccaro.

*****

PROVVEDIMENTI DI PROTEZIONE CIVILE

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni 16, 17, 20 e 21 novembre, 2 e 3 dicembre 2020 nel territorio dei comuni di Vibonati, di Torre Orsaia, di Ispani, di Santa Marina, di Centola, di Cicerale, di Sapri, di Roccagloriosa e di Montecorice, in provincia di Salerno.

Sono stati stanziati, per fa fronte alle esigenze più immediate, 2.800.000 euro a valere sul Fondo per le emergenze nazionali.

*****

GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha deliberato l’accettazione della rinuncia parziale della Regione Toscana al giudizio di legittimità costituzionale promosso avverso gli articoli 10, commi 1 e 2, e 18, commi 1 e 2, del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. La rinuncia si riferisce, in particolare, al ricorso relativo all’articolo 10 del decreto-legge n. 34 del 2019.

*****

DELIBERAZIONI A NORMA DEL TESTO UNICO DEGLI ENTI LOCALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, non essendo ancora completata l’azione di recupero e risanamento dell’ente dai condizionamenti della criminalità organizzata, ha deliberato la proroga per un periodo di sei mesi dell’affidamento della gestione del comune di Manfredonia (FG) a una commissione straordinaria, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267).

*****

INFORMATIVE

Nel quadro delle iniziative per la riduzione dei contenziosi e il rafforzamento della conciliazione preventiva tra Stato e Regioni, il Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia ha svolto una informativa sulle leggi regionali esaminate, ai fini del sindacato di costituzionalità, dall’anno 2010 all’anno 2020.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha esaminato trentanove leggi regionali e ha quindi deliberato:

  • di impugnare la legge della Regione siciliana n. 29 del 03/12/2020, recante “Norme per il funzionamento del Corpo Forestale della Regione siciliana”, in quanto gli articoli 1 e 2, ponendosi in contrasto con la normativa vigente in materia di copertura finanziaria delle leggi di spesa, eccedono dalle competenze statutarie attribuite alla Regione e determinano una violazione dell’articolo 81, terzo comma, della Costituzione;
  • di non impugnare
    1. la legge della Regione Abruzzo n. 39 del 11/12/2020, recante “Interventi urgenti a sostegno del comparto sciistico regionale e ulteriori disposizioni”;
    2. la legge della Regione Sardegna n. 30 del 15/12/2020, recante “Attuazione dell’accordo quadro del 20 luglio 2020 tra il Governo e le autonomie speciali relativo al ristoro delle minori entrate a seguito dell’emergenza Covid-19 e ulteriori variazioni di bilancio”;
    3. la legge della Regione Emilia Romagna n. 9 del 16/12/2020, recante “Disciplina delle assegnazioni delle concessioni di derivazioni idroelettriche con potenza nominale superiore a 3000 kw e determinazione di canoni”;
    4. la legge della Regione Lombardia n. 23 del 14/12/2020, recante “Nuovo sistema di intervento sulle dipendenze patologiche”;
    5. la legge della Regione Lombardia n. 24 del 14/12/2020, recante “Misure urgenti per la continuità delle prestazioni erogate dalle Unità d’offerta della rete territoriale extraospedaliera, per il potenziamento delle dotazioni di protezione individuale e medicali a favore delle stesse e della medicina territoriale e per il potenziamento dell’assistenza sanitaria in collaborazione con le Università sedi delle facoltà di medicina e chirurgia – Modifica all’art. 3 della l.r. 4/2020”;
    6. la legge della Regione Umbria n. 13 del 09/12/2020, recante “Ulteriori modificazioni ed integrazioni alla legge regionale 8 febbraio 2013, n. 3 (Norme per la ricostruzione delle aree colpite dal sisma del 15 dicembre 2009)”;
    7. la legge della Regione Toscana n. 96 del 14/12/2020, recante “Misure straordinarie per il sostegno degli enti fieristici. Abrogazione dell’articolo 41 della l.r. 65/2019”;
    8. la legge della Regione Trentino Alto Adige n. 6 del 16/12/2020, recante “Bilancio di previsione della Regione autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol per gli esercizi finanziari 2021-2023”;
    9. la legge della Regione Trentino Alto Adige n. 5 del 16/12/2020, recante “Legge regionale di stabilità 2021”;
    10. la legge della Regione Abruzzo n. 40 del 22/12/2020, recante “Norme urgenti in materia di rifiuti”;
    11. la legge della Regione Abruzzo n. 41 del 22/12/2020, recante “Disciplina delle attività di tatuaggio, piercing e delle pratiche correlate”;
    12. la legge della Regione Basilicata n. 42 del 22/12/2020, recante “Ratifica delle variazioni di bilancio adottate dalla Giunta regionale con la nona variazione al Bilancio di previsione, in deroga all’art. 51 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 e ss.mm.ii., ai sensi dell’art. 109, co. 2- bis, del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 aprile 2020, n. 27”;
    13. la legge della Regione Basilicata n. 43 del 22/12/2020, recante “Ratifica delle variazioni di bilancio adottate dalla Giunta regionale con la decima variazione al Bilancio di previsione 2020-2022, in deroga all’art. 51 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 e ss.mm.ii., ai sensi dell’art. 109, co. 2-bis, del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 aprile 2020, n° 27”;
    14. la legge della Regione Emilia Romagna n. 10 del 23/12/2020, recante “Ratifica della variazione di bilancio adottata dalla giunta regionale in deroga all’articolo 51 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, ai sensi dell’art. 109, comma 2-bis, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27”;
    15. la legge della Regione Marche n. 51 del 17/12/2020, recante “Modifica alla legge regionale 23 novembre 2011, n. 22 “Norme in materia di riqualificazione urbana sostenibile e assetto idrogeologico e modifiche alle leggi regionali 5 agosto 1992, n. 34 ‘Norme in materia urbanistica, paesaggistica e di assetto del territorio’ e 8 ottobre 2009, n. 22 ‘Interventi della Regione per il riavvio delle attività edilizie al fine di fronteggiare la crisi economica, difendere l’occupazione, migliorare la sicurezza degli edifici e promuovere tecniche di edilizia sostenibile’””;
    16. la legge della Regione Marche n. 52 del 17/12/2020, recante “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 12 novembre 2012 n. 31 “Norme in materia di gestione dei corsi d’acqua”, così come modificata dalla legge regionale 9 luglio 2020 n. 29”;
    17. la legge della Regione Piemonte n. 31 del 23/12/2020, recante “Autorizzazione all’esercizio provvisorio del bilancio della Regione per l’anno 2021 e disposizioni finanziarie”;
    18. la legge della Regione Puglia n. 31 del 22/12/2020, recante “Rendiconto generale della Regione Puglia per l’esercizio finanziario 2019”;
    19. la legge della Regione Puglia n. 32 del 22/12/2020, recante “Assestamento e variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2020 e pluriennale 2020–2022 della Regione Puglia”;
    20. la legge della Regione Puglia n. 33 del 22/12/2020, recante “Ratifica, ai sensi dell’articolo 109, comma 2 bis, del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 (Misure di potenziamento del Servizio sanitario regionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19), convertito, con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020 n. 27, della variazione di bilancio adottata dalla Giunta regionale in via d’urgenza con deliberazione 30 novembre 2020, n. 1928”;
    21. la legge della Regione Puglia n. 34 del 22/12/2020, recante “XI legislatura – 1° provvedimento di riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126”;
    22. la legge della Regione Basilicata n. 45 del 28/12/2020, recante “Autorizzazione all’esercizio provvisorio del Bilancio della Regione Basilicata e degli Organismi e degli Enti strumentali della Regione Basilicata per l’esercizio finanziario 2021”;
    23. la legge della Regione Campania n. 40 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n.58. Delibera di Giunta regionale del 12 novembre 2020, n. 490. Importo complessivo di euro 1.342.511,28”;
    24. la legge della Regione Campania n. 41 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n.58. Delibera di Giunta regionale del 12 novembre 2020, n. 492. Importo complessivo di euro 589.369,82”;
    25. la legge della Regione Campania n. 42 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 12 novembre 2020, n. 493. Importo complessivo di euro 35.069,50”;
    26. la legge della Regione Campania n. 43 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 12 novembre 2020, n. 491. Importo complessivo di euro 569.444,98”;
    27. la legge della Regione Campania n. 44 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 12 novembre 2020, n. 496. Importo complessivo di euro 650,00”;
    28. la legge della Regione Campania n. 45 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 12 novembre 2020, n. 494. Importo complessivo di euro 18.489,32”;
    29. la legge della Regione Campania n. 46 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 12 novembre 2020, n. 495. Importo complessivo di euro 2.001.549,87”;
    30. la legge della Regione Campania n. 47 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 25 novembre 2020, n. 530. Importo complessivo di euro 703.536,84”;
    31. la legge della Regione Campania n. 48 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 25 novembre 2020, n. 533. Importo complessivo di euro 74.806,04”;
    32. la legge della Regione Campania n. 49 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 25 novembre 2020, n. 534. Importo complessivo di euro 2.204,87”;
    33. la legge della Regione Campania n. 50 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n.126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 25 novembre 2020, n. 532. Importo complessivo di euro 30.404,17”;
    34. la legge della Regione Campania n. 51 del 29/12/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio, ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale del 25 novembre 2020, n. 531. Importo complessivo di euro 164.751,06”;
    35. la legge della Regione Lazio n. 20 del 23/12/2020, recante “Misure di valorizzazione e promozione dei prodotti e delle attività dei produttori di birra artigianale”;
    36. la legge della Regione Lazio n. 23 del 28/12/2020, recante “Ratifica delle variazioni al bilancio adottate dalla Giunta regionale in deroga all’articolo 51 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, ai sensi dell’articolo 109, comma 2-bis, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18”;
    37. la legge della Regione Lazio n. 24 del 28/12/2020, recante “Ratifica delle variazioni al bilancio adottate dalla Giunta regionale in deroga all’articolo 51 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, ai sensi dell’articolo 109, comma 2-bis, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18”;
    38. la legge della Regione Sardegna n. 33 del 23/12/2020, recante “Autorizzazione all’esercizio provvisorio del bilancio della Regione per l’anno 2021”.

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle ore 9.50.
 



Dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri:

FONTE : Feed