Cologno Monzese dimissioni Scalese, De Rosa e Motta (M5S): «Il secondo tragico Rocchi: centrodestra spaccato e senza numeri. Sia fatta chiarezza sulla “cabina di regia che precede la Giunta”»

Di seguito il comunicato stampa congiunto con la portavoce Monica Motta:

«Le dimissioni dell’assessore all’Ambiente Angelo Scalese sono l’effetto dell’avvenuta esplosione all’interno della giunta comunale. Un’amministrazione che di fatto, in soli quattro mesi, ha visto sgretolarsi fra le proprie mani il consenso che ne aveva accompagnato la rielezione. Con le dimissioni dell’assessore Scalese, che il gruppo del Movimento Cinque Stelle ha sempre riconosciuto come figura competente disponibile al confronto sui temi a noi particolarmente cari come quelli ambientali, il sindaco Rocchi non ha più la maggioranza. Durante la scorsa legislatura c’erano voluti quattro anni per arrivare a questo punto. Al secondo tragico Rocchi sono bastati quattro mesi. Riteniamo sia opportuno che a questo punto la parola torni ai cittadini di Cologno Monzese» dichiara la capogruppo del Movimento Cinque Stelle colognese Monica Motta, in seguito alla lettera di dimissioni recapitata al sindaco Rocchi da parte del suo assessore all’Ambiente Angelo Scalese.

«A lasciare sgomenti sono le motivazioni citate dall’ormai ex assessore. Per la prima volta viene messa nero su bianco, all’interno di un documento ufficiale, la possibile esistenza di una “cabina di regia che precede la Giunta” lasciando intendere di decisioni prese all’infuori di Villa Casati. Sarebbe gravissimo. Un sopruso nei confronti delle regole stesse della democrazia rappresentativa» fa notare Motta.

«Il modello promosso dal centro destra in Lombardia fallisce anche a Cologno Monzese» attacca il capogruppo del M5S in Consiglio Regionale Massimo De Rosa. «Core, il forno crematorio inserito nel programma all’insaputa dei cittadini, il futuro dell’area ex Torriani è evidente che le partite più importanti per la città saranno giocate su temi ambientali. La maggioranza, senza i numeri della lista “Noi Con Rocchi” creata proprio da Scalese, non ha i numeri per governare. Pensare, come scritto dall’assessore Scalese, che le decisioni sul futuro di Cologno Monzese non siano prese all’interno delle Istituzioni, ma da una “cabina di regia che precede la Giunta”, ora più debole che mai, è inquietante. Chiediamo che su questo aspetto sia fatta immediata chiarezza» conclude De Rosa.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa