CODICE DEGLI APPALTI: NO AL CRITERIO DEL MASSIMO RIBASSO

La soluzione per una veloce riapertura dei cantieri non è di certo il criterio del ‘massimo ribasso’, che si è già dimostrato inefficace e dannoso, poiché ha agevolato le infiltrazioni criminali, la corruzione e la concussione, la scarsa qualità dei lavori e lo sfruttamento della manodopera.

Già nel cosiddetto #SbloccaCantieri, abbiamo inserito un criterio basato sul calcolo, eseguito con una formula automatica con la quale, oltre all’offerta più bassa e quella più alta, si escludono automaticamente anche quelle anomale.

In questo modo, riducendo ulteriormente ogni scelta discrezionale della procedura, si potrebbe avere l’aggiudicazione in un solo giorno e l’offerta sarebbe anche la più congrua.

Meglio ancora sarebbe usare la ‘media mediata’: un criterio oggettivo che azzera ogni discrezionalità, riducendo quindi al massimo ogni eventuale impugnazione.

Queste sono le soluzioni per garantire efficienza e celerità alla realizzazione di opere e impianti: no al massimo ribasso, no a ogni infiltrazione criminale.



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini