CHISSÀ PERCHÉ CAPITA SEMPRE A LORO. Arrestato il sindaco leghista di Foggia.

Il sindaco di Foggia, il leghista Franco Landella è stato arrestato e si trova ai domiciliari con le accuse di corruzione e tentata concussione.

Misure cautelari nei confronti di altre tre persone accusate di corruzione: i consiglieri comunali Dario Iacovangelo, Antonio Capotosto e Leonardo Iaccarino (gli ultimi due già arrestati il 30 aprile scorso), un imprenditore edile e la moglie del sindaco, Iolanda di Donna, (dipendente comunale, fino a due settimane fa lavorava nell’ufficio di gabinetto del sindaco, sospesa dal lavoro).

Il sindaco, durante un comizio a Foggia, era così entusiasta di esser passato alla Lega da gridare: “Salvini, facci sognare! Foggia deve diventare la locomotiva della Puglia.’

Ci sarà da capire in quale ambito avesse intenzione di far primeggiare la sua città.