Chiarezza su terapie intensive e sub-intensive

“C’è preoccupazione per l’occupazione dei posti letto di terapia intensiva, che ieri in Friuli Venezia Giulia ha toccato quota 86. Ci chiediamo inoltre se alcuni pazienti, ricoverati in unità sub-intensiva, non vadano invece ad aggiungersi di fatto a quelli più gravi”. Lo afferma il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Andrea Ussai.

“Il caso più attuale è quello relativo alla terapia sub-intensiva dell’ospedale di Gorizia, dove notizie di stampa affermano che sono occupati 14 letti. Ma il responsabile dei nosocomi di Gorizia e Monfalcone, dott. Pittioni, parla anche di persone intubate – rimarca Ussai -, facendo quindi venire il dubbio che alcuni di questi pazienti possano essere considerati come vere e proprie terapie intensive, aggravandone quindi il numero già alto in regione. Non vorremmo che si cerchi di minimizzare la gravità della situazione e che, come già accaduto a Palmanova, posti di sub-intensiva vengano successivamente classificati come intensive”.

“La scorsa settimana avevamo chiesto in Commissione chiarimenti sull’effettiva disponibilità di posti letto di terapia intensiva in Friuli Venezia Giulia – conclude il consigliere M5S -. Anche alla luce di queste ultime notizie, aspettiamo un chiarimento dall’assessore Riccardi in merito ai posti realmente occupati”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia