CER: a giorni la regolazione, chi frena si assuma la responsabilità

Importante la presa di posizione sulle comunità energetiche rinnovabili (CER) di ARERA, che ha dichiarato imminente l’uscita dei provvedimenti regolatori per sbloccare i decreti attuativi e rendere effettiva l’applicazione della norma che ne incentiva lo sviluppo. Mi fa piacere che anche per il Presidente Besseghini le comunità energetiche rappresentino un volano alla realizzazione di impianti e un tentativo per rendere le comunità protagoniste di scelte che riguardano il loro territorio.

Chi frena si assumerà la responsabilità di non aver voluto dare risposte per cambiare un modello energetico che ora più che mai macina profitti a scapito dei consumatori, con conseguenze drammatiche sull’inflazione e l’economia.

Sono 100 le comunità energetiche mappate da Legambiente dedite all’autoproduzione e allo scambio di energia, eppure ci sono decine di progetti fermi al palo. E da qui nasce l’appello, che sostengo in pieno, di 77 organizzazioni che ieri hanno scritto al Governo affinché intervenga per sbloccare i decreti attuativi.

Oggi e nei prossimi giorni si parlerà della crisi di governo, ma io continuerò a lavorare per ridurre le bollette di cittadini, imprese ed enti pubblici, cercando di portare a conoscenza di tutti la soluzione offerta da questo straordinario strumento (PER APPROFONDIRE, VAI ALLA SEZIONE DEDICATA ALLE CER).

Condividi:



Di Portavoce Gianni Pietro Girotto:

FONTE : Portavoce Gianni Pietro Girotto