Cavallino (Le). Trevisi (M5S): “Il sito Progetto Ambiente rispetta le prescrizioni ambientali? Cittadini esasperati dai miasmi”

Di MOVIMENTO 5 STELLE Puglia:

Sono numerose le segnalazioni di cattivi odori provenienti dal sito della discarica ‘Progetto Ambiente’ sita in località Guarini – Le Mate nel Comune di Cavallino, avvertite non solo dai cittadini di Cavallino ma anche da quelli dei paesi limitrofi, per questo ritengo che sia urgente interessare le autorità competenti, in particolare l’ARPA, per eseguire verifiche e controlli presso il sito e accertare il rispetto delle prescrizioni impartite dall’autorizzazione. Il territorio di Cavallino è interessato da una forte pressione sulle matrici ambientali vista la presenza di impianti di smaltimento e trattamento dei rifiuti, per questo è importante assicurare monitoraggi approfonditi sullo stato delle matrici ambientali di quel territorio.” È quanto chiede il consigliere del M5S Antonio Trevisi in un’interrogazione indirizzata all’ assessore all’Ambiente Stea, in cui si evidenzia il problema delle emissioni odorigene avvertite nel territorio comunale di Cavallino.

Ricordo inoltre continua il consigliere pentastellato che diversi centri abitati del Salento sono interessati dalla presenza continua e diffusa di emissioni maleodoranti, che risultano particolarmente intense a seconda della direzione dei venti e nelle ore serali. Nonostante le continue e pressanti richieste agli enti competenti da parte della popolazione, allo stato attuale non è stata ancora individuata la fonte delle emissioni. Le segnalazioni provengono in particolare dai comuni di Casarano, Lequile, Veglie, Carpignano Salentino, Neviano e Martano dove, tra l’altro, alcuni roghi che sembrano interessare plastica e rifiuti diversi dai residui vegetali, accesi soprattutto nelle ore notturne, generano preoccupazione nei cittadini. Per questo ho chiesto, agli enti competenti, e in particolare ad Arpa di avviare monitoraggi e verifiche negli abitati interessati dal fenomeno al fine di individuare la fonte delle emissioni e di fornire informazioni circa eventuali pericoli per la salute dei cittadini, stante l’elevato numero di segnalazioni inviate da privati cittadini e dalle Amministrazioni comunali. La popolazione ormai è esasperata dalla convivenza con i cattivi odori. Chiedo alla Giunta che siano incrementate le indagini olfattometriche e i controlli sulla qualità dell’aria in tutte le aree in cui si avvertono in modo massiccio emissioni odorigene e inquinanti, che purtroppo in Salento sono tante. La Regione Puglia ad oggi non ha fatto nulla nonostante la mia mozione approvata ad inizio legislatura con cui veniva richiesto il potenziamento dei monitoraggi ambientali. L’ennesima dimostrazione dello scarso interesse della Giunta per l’ambiente e la salute dei cittadini.”



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia

(Visited 1 times, 1 visits today)