Caro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora…

Caro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora... - M5S notizie m5stelle.comCaro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora... - M5S notizie m5stelle.com, Caro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora…, Caro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora che la mafia si presenti con “coppola e lupara” allora siete talmente ingenui che dovrebbero togliervi anche le chiavi di casa, figuriamoci farvi governare un paese. Ma il mio timore è più grande. E cioè io penso voi sappiate che oggi la mafia è fatta da avvocati, notai, manager e commercialisti e quindi temo voi siate spudoratamente in malafede e stiate regalando il nostro paese alla criminalità organizzata.
#ForzaMafia e il #PartitoDelinquente hanno fatto un nuovo regalo alla #mafia.
Hanno infatti cancellato il reato di scambio politico-mafioso. Come? Intorno al 16 aprile 2014 i due compari di cosca inserivano nel DDL di contrasto allo scambio politico-mafioso la frasetta “con metodo mafioso” dicendo alla stampa compiacente, serva e sempre distratta, che questa aggiunta avrebbe inasprito la norma in questione. Uno scambio di favori politici in cambio di voti controllati a vario titolo dalle mafie sarebbe stato punito più duramente purché questo patto venga suggellato “con metodo mafioso”. Operazione che tanto ha giovato ai partiti di destra come quelli di sinistra. La storia è piena di esempi.
Ricordo perfettamente il tono trionfante di quei giorni, gli entusiasmi esibiti da tutti gli anti-mafiosi di etichetta. Il PD :“ Vincono trasparenza e legalità”, il presidente anticorruzione disse “Molto bene”. La più sorprendente dichiarazione fu quella dell’associazione Libera di Don Ciotti che definì l’approvazione di quel DDL “Una buona notizia” . Gli unici bastiancontrari indovinate chi erano? I soliti grillini. Quelli del “va tutto male”, della “paura”, della “rabbia”. Addirittura i senatori 5 stelle Santangelo e Airola vennero espulsi dall’aula durante la discussione della legge. Bene. Cosa succede oggi (nel totale silenzio dei media di regime)? La Cassazione da l’indirizzo per un nuovo processo a carico di Antonello Antinoro (partito UDC acronimo di #UnionedeiCarcerati) condannato in primo e secondo grado con l’accusa di aver incontrato un clan palermitano per stringere un accordo per le elezioni 2008.
La Cassazione dunque sancisce che il procacciamento di voti “con metodo mafioso” non rafforzava la norma, ma, de facto, la cancellava! Con la conseguenza oggi di “condonare” tutti i processi in corso per il reato di scambio politico-mafioso.
Già me li vedo i grandi boss commentare la notizia. “Bravi i picciotti Silvio e Matteo…ottimo lavoro”. Anche questa il M5S l’aveva prevista e contrastata.
FONTE: PARLAMENTO 5 STELLE

Caro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora…

Caro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora... - M5S notizie m5stelle.comCaro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora... - M5S notizie m5stelle.com, Caro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora…, Caro #ForzaMafia e caro #PartitoDelinquente, se credete ancora che la mafia si presenti con “coppola e lupara” allora siete talmente ingenui che dovrebbero togliervi anche le chiavi di casa, figuriamoci farvi governare un paese. Ma il mio timore è più grande. E cioè io penso voi sappiate che oggi la mafia è fatta da avvocati, notai, manager e commercialisti e quindi temo voi siate spudoratamente in malafede e stiate regalando il nostro paese alla criminalità organizzata.
#ForzaMafia e il #PartitoDelinquente hanno fatto un nuovo regalo alla #mafia.
Hanno infatti cancellato il reato di scambio politico-mafioso. Come? Intorno al 16 aprile 2014 i due compari di cosca inserivano nel DDL di contrasto allo scambio politico-mafioso la frasetta “con metodo mafioso” dicendo alla stampa compiacente, serva e sempre distratta, che questa aggiunta avrebbe inasprito la norma in questione. Uno scambio di favori politici in cambio di voti controllati a vario titolo dalle mafie sarebbe stato punito più duramente purché questo patto venga suggellato “con metodo mafioso”. Operazione che tanto ha giovato ai partiti di destra come quelli di sinistra. La storia è piena di esempi.
Ricordo perfettamente il tono trionfante di quei giorni, gli entusiasmi esibiti da tutti gli anti-mafiosi di etichetta. Il PD :“ Vincono trasparenza e legalità”, il presidente anticorruzione disse “Molto bene”. La più sorprendente dichiarazione fu quella dell’associazione Libera di Don Ciotti che definì l’approvazione di quel DDL “Una buona notizia” . Gli unici bastiancontrari indovinate chi erano? I soliti grillini. Quelli del “va tutto male”, della “paura”, della “rabbia”. Addirittura i senatori 5 stelle Santangelo e Airola vennero espulsi dall’aula durante la discussione della legge. Bene. Cosa succede oggi (nel totale silenzio dei media di regime)? La Cassazione da l’indirizzo per un nuovo processo a carico di Antonello Antinoro (partito UDC acronimo di #UnionedeiCarcerati) condannato in primo e secondo grado con l’accusa di aver incontrato un clan palermitano per stringere un accordo per le elezioni 2008.
La Cassazione dunque sancisce che il procacciamento di voti “con metodo mafioso” non rafforzava la norma, ma, de facto, la cancellava! Con la conseguenza oggi di “condonare” tutti i processi in corso per il reato di scambio politico-mafioso.
Già me li vedo i grandi boss commentare la notizia. “Bravi i picciotti Silvio e Matteo…ottimo lavoro”. Anche questa il M5S l’aveva prevista e contrastata.
FONTE: PARLAMENTO 5 STELLE