Caro Alessandro, è auspicabile un tuo ritorno;

Caro Alessandro, ho letto che partirai per un nuovo tour politico; l’informazione non convenzionale è sempre una boccata d’ossigeno. Ho saputo che ci saranno tuoi ex colleghi 5stelle (ora in Alternativa C’è e Gruppo Misto; Italexit anche no), ed ex attivisti ; di sicuro non mancheranno cittadini curiosi e interessati.

Mi auguro un confronto con ex colleghi rimasti nel governo, come dici tu, dell’assembramento, quello di Draghi sovrano al posto di Conte popolano (chi ha tramato contro, si è già pentito amaramente). Leciti i tuoi biasimi, convengo appieno; conflitto d’interesse, legge elettorale, lotta alla corruzione, diritti negati, sono temi cari al m5s e tali son rimasti. Facile criticare esternamente, più problematico battersi dal di dentro assieme a chi maneggia affinché nulla cambi.

Se per la Meloni ogni giudizio è vano (ha già regnato con Berlusconi, legiferando oscenità) così come per Salvini (è al Governo nei giorni pari e all’opposizione nei dispari), per il PD è un terno al lotto, vista la palese ambiguità e ipocrisia.

E’ stato determinante il tuo contributo al Movimento e, escludendo l’idea di una nuova creatura politica, è pure auspicabile un tuo ritorno; stare sempre dall’altra parte della barricata, col tempo ci si annoia e alla prova del 9 manchi solo tu.

Alberto Giardini