Carenze organico ospedale di Caltagirone, Cappello e Rizzo (M5S): “Impegni concreti sui cui vigileremo” “Attenzione alta anche a Roma”

“Mobilità d’urgenza tra i sette presidi dell’Asp, rimodulazione temporanea dei Pte ed estensione delle convenzioni col Policlinico di Catania per l’utilizzo dei tirocinanti anche all’ospedale di Caltagirone: sono queste le soluzioni proposte al governo nel corso della seduta della commissione sanità dell’Ars tenuta oggi all’ospedale Gravina su richiesta del M5S, per mettere una toppa alle gravissime  carenze di organico medico e paramedico praticamente in tutti i reparti in cui si dibatte da tempo l’ospedale calatino, nell’attesa che le procedure concorsuali diano i risultati sperati.

“Queste soluzioni – affermano i deputati 5 stelle  componenti della commissione Salute dell’Ars, Francesco Cappello, Giorgio Pasqua, Salvatore Siragusa e Antonio De Luca – saranno il cuore di una risoluzione che presenteremo in commissione Sanità alla prima seduta utile per impegnare il governo a risolvere una volta per tutte i gravissimi  problemi di organico che rischiano di paralizzare questo ospedale. Noi vigileremo perché gli impegni si concretizzino. Intanto ieri all’Ars è stato già accolto un ordine del giorno in questo senso”.
“Sono molto preoccupato – dice il presidente della commissione Difesa della Camera il 5 stelle calatino  Gianluca Rizzo, della situazione in cui versa l’ospedale della mia città. Sono in costante contatto con i colleghi siciliani per essere aggiornato sugli sviluppi e porterò la vicenda all’attenzione del sottosegretario alla Salute Sileri. L’ospedale deve tornare a funzionare a pieno regime”




Di sicilia5stelle:

FONTE : sicilia5stelle