Carabinieri NAS: chiuso un agriturismo – controlli presso gli esercizi dediti alla vendita di cannabis sativa

Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

Due Carabinieri del NAS intenti in un'ispezione

Il Sindaco di una città piemontese, accogliendo una richiesta inoltrata dal NAS di Alessandria, ha disposto, con apposita ordinanza, l’immediata sospensione delle attività di un agriturismo. Dagli accertamenti effettuati dai Carabinieri, infatti, era emerso che la totalità dei terreni dell’azienda era coltivata a seminativo erborato, non esercitando quindi la produzione primaria di allevamenti di animali e colture agricole in genere ma svolgendo di fatto una normale attività ristorativa.
Il valore complessivo dell’agriturismo è di 300.000 euro.

Il NAS di Salerno ha invece ispezionato degli esercizi commerciali dediti alla vendita delle infiorescenze di”cannabis sativa”. Nel corso degli accertamenti i militari hanno rinvenuto una notevole quantità di prodotti tutti dichiaratamente contenenti infiorescenze di cannabis sativa, e commercializzati con modalità non conformi alla vigente normativa a tutela dei consumatori in quanto recanti in etichetta una destinazione d’uso “per collezione, decorazione, souvenir ed uso tecnico”, in contrasto con la normativa di settore che non prevede la commercializzazione della cannabis sativa.
Per la violazione di cui sopra, i Carabinieri del NAS hanno proceduto al sequestro amministrativo di 1332 prodotti.



FONTE : NASnotizie