Campo (M5S): “Mega taglio alle corse dei bus extraurbani? Altra perla del governo Musumeci. Si taglino gli sprechi, non i servizi ai cittadini”

“Leggiamo di un mega taglio in arrivo per le corse dei bus extraurbani e non possiamo che rimanere interdetti per questa nuova perla del governo Musumeci che colpisce tantissimi pendolari e incentiva l’uso delle auto private per un anacronistico e inopportuno ritorno al passato. L’esecutivo regionale deve prodigarsi per cercare di tagliare gli sprechi, non i servizi essenziali per i cittadini”.  

Lo afferma la deputata regionale del M5S, Stefania Campo.

 “A quanto apprendiamo  –  dice la deputata – si starebbe per materializzare  una sforbiciata di 1000  collegamenti extraurbani, passando da una copertura di 62 milioni di chilometri l’anno a soltanto 48 milioni.  Invece di rafforzare le corse già previste, di incentivare la fruizione da parte di nuovi e giovani viaggiatori, di rivedere e razionalizzare complessivamente tutta la rete del trasporto pubblico locale regionale in funzione delle attuali reali necessità di pendolari e passeggeri e, soprattutto, invece di controllare capillarmente la qualità del servizio,  affidato ai privati tramite una miriade di concessioni regionali, come ho personalmente chiesto più e più volte all’assessore Marco Falcone in questi tre anni di mandato, con atti parlamentari ben specifici e dettagliati, la Regione va in direzione diametralmente opposta, incentivando in tal modo l’uso dei mezzi privati”.

“Il governo Musumeci – conclude Campo – tagli gli sprechi, che nel bilancio della Regione non mancano certamente, penso all’universo delle partecipate e controllate solo per fare un esempio, e non i servizi ai cittadini. Ciò è inaccettabile, e troverà sempre nel M5S un fermo ostacolo”.




Di sicilia5stelle:

FONTE : sicilia5stelle