BUONA FESTA DELLA REPUBBLICA

Mai come quest’anno il 2 giugno si caratterizza come data emblematica per l’inizio della nostra ripartenza.
Penso a tutti quelli che oggi, ancor più di ieri, a causa della pandemia sono stati travolti dalla crisi, dalla perdita del lavoro e della dignità: solo una repubblica che si concentri su di loro e che s’impegni a valorizzare anche l’ultimo dei suoi cittadini, può definirsi una vera repubblica, sana e partecipe.
In tal senso, si può e si deve fare ancora molto, ricostruendo la visione di un mondo diverso, dato dall’impegno quotidiano che ognuno di noi deve mettere nell’espletare il ruolo che occupa all’interno della comunità, lavorando con partecipazione, coerenza ed onestà.
Abbiamo l’occasione di riscoprire i valori fondanti della nostra Repubblica, che non possono prescindere dall’uguaglianza e dall’equità sociale, e che quest’oggi meritano un’attenzione ancora maggiore, affinché nessun cittadino rimanga escluso.

Buona Festa della Repubblica!



Di Tiziana Ciprini:

FONTE : Tiziana Ciprini