BILANCIO 2021-2023. M5S: UN “FONDO DI 500MILA EURO PER I BONUS GENITORI”. LA DEPUTATA PENTASTELLATA ASCARI INTERROGA IL GOVERNO SULLO SMART WORKING: “CONGEDI AL 100%”

Un “fondo di riserva” di almeno 500mila euro per giovani coppie e famiglie in difficoltà legate alla pandemia. Il MoVimento 5 Stelle presenta la richiesta con una mozione al bilancio preventivo 2021-2023 del Comune di Modena.

“Il Governo ha stanziato nel 2020 4,2 miliardi di euro per il Fondo funzioni fondamentali – mettono in risalto i consiglieri M5S Giovanni Silingardi, Andrea Giordani ed Enrica Manenti – con cui il Comune di Modena ha incassato 15,4 milioni di euro. Con il decreto Sostegni, l’ammontare che sarà trasferito nelle casse comunali sarà di almeno 5 milioni di euro”.

I consiglieri apprezzano gli interventi da Roma, chiedendo tuttavia a Modena di fare di più. “Le recenti misure adottate dal Governo in tema di congedi parentali straordinari sono apprezzabili – evidenziano i consiglieri pentastellati – ma risultano ancora del tutto inadeguate sia per l’insufficiente estensione della platea sia per l’inadeguatezza del riconoscimento retributivo”.

Il M5S propone dunque a livello locale un fondo da almeno mezzo milione di euro “da destinare a contributi in favore di lavoratori e lavoratrici che, a causa della situazione emergenziale, si vedono costretti ad affrontare maggiori spese, a beneficiare di minori entrate, penalizzati dalla situazione attuale”.

I pentastellati indicano altresì dove si potrebbero ottenere le risorse: “fondo crediti di dubbia esigibilità, decreto Sostegni, fondo funzioni fondamentali”.

L’iniziativa locale trova il sostegno della parlamentare M5S Stefania Ascari, che ha interrogato i ministeri della Famiglia e del Lavoro.

“Occorrono maggiori misure per le lavoratrici e i lavoratori che entrano in modalità agile di usufruire di congedi retribuiti allo stesso modo di chi lavora in presenza – sottolinea Ascari nell’interrogazione a risposta orale ai ministri Elena Bonetti (Famiglia) e Andrea Orlando (Lavoro) – È opportuno inoltre rafforzare e ampliare gli strumenti di sostegno ai genitori lavoratori, con particolare riferimento alla lavoratrice madre. Tali strumenti appaiono infatti a oggi insufficienti”.



Di Modena 5 Stelle:

FONTE : Modena 5 Stelle