Bertolaso prima scappa poi torna per gli applausi?

Bertolaso prima scappa poi torna per gli applausi? La sua autocelebrazione è stucchevole.

Noi ricordiamo bene il “supercommissario”, quando scappava stizzito dalle domande dei giornalisti. Come ci ricordiamo gli anziani in fila al freddo, gli errori di Aria e ritardi su Poste nei primi mesi di campagna vaccinale, gli hub vuoti e il sistema di prenotazione in tilt.

La macchina lombarda ha viaggiato per mesi con il freno a mano tirato, ancora oggi non è dato sapere se a tirarlo sia stata una decisione di Bertolaso o della giunta Fontana.

Vuole gli applausi? Vuole che gli dicano bravo? Invitiamo Bertolaso e tutta la giunta regionale, a un atteggiamento più composto sui risultati della campagna vaccinale. Se vuole gli applausi sotto il palazzo della Regione può chiederli a chi in questi mesi ha manifestato per il negozio rimasto chiuso per la settimana di zona rossa extra. La Lombardia sta finalmente facendo solo il suo dovere dopo mesi di errori che non potranno mai essere cancellati da una conferenza stampa. Il ricordo di quanto successo deve anzi essere stimolo e guida per riformare rapidamente la Sanità lombarda.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa