Berlino: inaugurato film festival “Femminile, plurale”

È stata inaugurata a Berlino la rassegna cinematografica ‘’Femminile, Plurale’’ che, con la presentazione di 11 opere di registe italiane, offre uno scorcio del cinema femminile nell’Italia contemporanea. Aprendo la serata inaugurale, l’Ambasciatore d’Italia, Armando Varricchio, ha dichiarato come “la rassegna cinematografica ‘Femminile, Plurale’ riprende e fa vivere lo spirito della Berlinale”. “Ritengo che uno sguardo femminile sul mondo sia quanto mai necessario e opportuno in questo momento storico”, ha spiegato l’Ambasciatore, sottolineando come “l’arte, la cultura, il cinema, la creatività hanno il potere di aiutare a comprendere la realtà di oggi e a immaginare – e plasmare – quella di domani”.

Alla serata di inaugurazione, moderata da Jenni Zylka (membro della commissione selezionatrice della Berlinale) e Cristina Nord (responsabile del Berlinale Forum) sono intervenuti, oltre all’Ambasciatore Varricchio, anche Carla Cattani (Cinecittà), Maria Carolina Foi (Direttrice dell’IIC di Berlino) e la regista Laura Bispuri, la cui opera prima è il film di inaugurazione del festival, “Vergine giurata”, presentato in concorso al festival del Cinema di Berlino nel 2015 e vincitore del premio Nora Ephron al Festival di Tribeca dello stesso anno. Il festival ha luogo in due cinema di Berlino: il Kant Kino (in cui è avvenuta la proiezione inaugurale) e il Klick Kino (una realtà che ha riaperto da poco i battenti e che presta un’attenzione costante e particolare all’Italia).



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale