Arriveremo a chiedere scusa ai Benetton

Arriveremo a chiedere scusa ai Benetton per averli disturbati a causa della morte di 43 persone. D’altronde, che volete che siano quelle vite spezzate rispetto ai miliardi che i Benetton vogliono ancora incassare?

Dentro Albertis c’è Atlantia la società con cui i Benetton gestiscono buona parte delle autostrade italiane.

Albertis è la società spagnola che ha messo sul tavolo un’offerta per acquistare Atlantia. Così le autostrade italiane andrebbero in mani spagnole ma mantenendo dentro i Benetton. Oppure è un efficace metodo per alzare la posta e trasferire una dote di soldi ancora più consistente sempre ai Benetton.

Al più tremendo dei danni, ovvero la morte di 43 persone a causa del crollo del ponte Morandi, si aggiunge la beffa. La beffa delle promesse disattese e della fiducia tradita.

Anch’io ho avuto fiducia, fino alla fine ho creduto che ci potesse essere giustizia per i morti e per il bene degli italiani. Potrei sempre sbagliarmi ma il silenzio dell’intero arco parlamentare e dell’intera compagine governativa non conforta.

In qualsiasi altro Paese, i Benetton sarebbero fuori dai giochi da tempo. Ma noi siamo in Italia e qui la vita delle persone conta meno dei miliardi dei Benetton.

Barbara Lezzi