Baghdad, Ambasciatore Greganti inaugura mostra su manoscritti arabi

L’Ambasciatore d’Italia in Iraq, Maurizio Greganti, insieme al Ministro della Cultura, Hassan Nadhem, è stato ospite d’onore della “Giornata del Manoscritto Arabo” organizzata nei giorni scorsi al Museo Nazionale di Baghdad. Nel corso dell’evento, che ha avuto al centro l’Italia e il suo prezioso contributo alla tutela dei manoscritti iracheni, è stata inaugurata la mostra “L’eredità del manoscritto nell’era della globalizzazione”.

L’esposizione – inaugurata dall’Ambasciatore italiano e dal Ministro – si concentra sulla diversità culturale nei manoscritti, nella calligrafia araba e nelle opere della “Casa dei Manoscritti”, ente che si occupa della tutela e del restauro dei volumi di prestigio nazionale. L’Ambasciatore Greganti ha potuto constatare la qualità e l’ampiezza del contributo italiano agli sforzi di preservazione del patrimonio iracheno: il restauro del materiale archivistico e librario presentato è avvenuto, infatti, nel quadro della Convenzione MAECI-MIBACT, nell’ambito del progetto per il sostegno all’azione istituzionale di protezione e recupero del patrimonio culturale iracheno. Il progetto, avviato nel 2018, ha permesso da parte di esperti italiani la formazione di giovani restauratrici e restauratori locali all’arte della preservazione dei manoscritti, fornendo anche attrezzature, strumenti e macchinari per la digitalizzazione delle opere.



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale