AZZARDO, M5S: BENE DISTANZIOMETRO E-R, LEGGE VOLUTA DA’ 5 STELLE DA I SUOI PRIMI FRUTTI

I parlamentari M5S: positivo anche che solo il 3% sia passato a online durante lockdown, anche divieto pubblicità produce effetti positivi.

ROMA 1 DICEMBRE

“I primi dati sugli effetti della legge regionale dell’Emilia-Romagna sul distanziometro contro il dilagare dell’azzardo, ricordiamo frutto di una proposta e battaglia nella scorsa legislatura dei consiglieridel Movimento 5 Stelle, sono estremamente positivi.

Confermano come fosse giusta la nostra richiesta perentoria di nessuna moratoria sulla legge voluta dal Movimento. Ma c’è un altro dato positivo.

Come rilevano le ricerche su dati già diffusi a livello nazionale, in Emilia-Romagna solo il 3% in periodo di pandemia e lockdown è passato all’online.

Una crescita inferiore a quanto si poteva rischiare, come ha rilevato il professor Maurizio Fiasco presidente di Alea e membro dell’osservatorio sul gioco d’azzardo Ministero della Sanità in precedenti studi.

Questo ha spiegato Fiasco è merito del divieto di pubblicità e sponsorizzazione contenuto nel Dl Dignità del 2018, provvedimento voluto dal Movimento 5 Stelle.

Il divieto di pubblicità e sponsorizzazioni, ha frenato la corsa all’online anche nel periodo di chiusura, con una crescita che è stata più contenuta rispetto a quanto preventivato dagli operatori.

Il passaggio all’online è infatti un fortissimo rischio ed è la nuova frontiera della lotta contro questa dipendenza. Avanti nel contrasto a questa piaga sociale ed economica. Ogni euro gettato nell’azzardo è un euro in meno nei nostri risparmi e consumi produttivi”.

Lo dichiarano in una nota i parlamentari del Movimento 5 Stelle, di Camera e Senato, eletti in Emilia-Romagna.

EMILIA ROMAGNA 5 STELLE



Di Maria Edera Spadoni:

FONTE : Maria Edera Spadoni