Assestamento di bilancio ritorni in Commissione

Assestamento di bilancio ritorni in Commissione

“Passiamo da un assestamento quasi a saldo zero a uno da 30 milioni di euro. Per questo sarebbe corretto riconvocare la Commissione bilancio, anche a costo di rinviare la seduta d’aula di una settimana”. Lo afferma il Gruppo del MoVimento 5 Stelle nel Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, dopo l’approvazione, da parte della Giunta, del ddl di assestamento di bilancio.

“Nell’ottica della collaborazione da sempre auspicata dal presidente Fedriga, e concretizzatasi con sulle risorse garantite dallo Stato, sarebbe opportuno sedersi tutti attorno a un tavolo per valutare la destinazione delle somme messe a disposizione dalla Giunta solo questa mattina – sottolineano i consiglieri M5S -. La Commissione competente è, in questo senso, la sede più opportuna, invece di trovarci martedì mattina emendamenti da votare già nel pomeriggio, con scelte, alcune condivisibili, ma come al solito blindate”.

“Abbiamo avanzato la proposta di rivedere il calendario dei lavori ma la maggioranza è intenzionata a andare avanti per la sua strada e votare l’assestamento come il regolamento suggerisce, ma non obbliga, entro il 31 luglio – sostengono gli esponenti pentastellati -. Ci sembra paradossale che l’assestamento di bilancio originario, che spostava 6 milioni di euro, abbia percorso tutto l’iter nelle sei Commissioni, mentre emendamenti per complessivi 30 milioni arrivino direttamente in aula, senza il necessario approfondimento, ma, come temiamo, senza nemmeno possibilità di apportare modifiche e miglioramenti”.

“Se il problema è quello di non voler lavorare ad agosto – conclude la nota – si sarebbe potuto convocare la Commissione già il prossimo venerdì: sarebbe stato comunque un passaggio apprezzabile per dare un ruolo al Consiglio regionale che non sia solo quello di passacarte della Giunta”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia