Assessorato all’Ambiente, alla Sostenibilità di alla Transizione Ecologica

Si propone la trasformazione dell’assessorato all’ambiente nell’assessorato all’ambiente, alla sostenibilità e alla transizione ecologica.
Partendo dal presupposto che, nei prossimi anni, ci saranno investimenti, a livello Italia, per 222,1 miliardi di euro secondo quanto previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), sarà compito dell’assessorato intercettare i fondi statali, coordinare e promuovere tutte le iniziative coerenti con il PNRR nonché tutte le altre iniziative varate dal governo nazionale in tema di sostenibilità e transizione ecologica.

Dal momento della sua formazione e parallelamente al suo percorso di consolidamento, il nuovo assessorato dovrà svolgere una “Missione 0” da perseguire in tutto il 2022 e nel primo semestre del 2023, con l’obbiettivo concreto di favorire quanto più possibile la fruizione del Superbonus 110% da parte dei residenti di Pordenone.

Far aderire a questa importante agevolazione un numero imponente di condomini e abitazioni cambierà il volto della città in termini estetici e ambientali oltre a favorire le imprese del territorio, il rilancio dell’economia locale ed il miglioramento della qualità dell’aria.
Le azioni immediate dovranno quindi essere:
• la pianificazione di una campagna informativa e uovere e spiegare questa opportunità.
• l’apertura di Sportelli informativi gestiti da una task force comunale di tecnici ed esperti del settore, atti ad orientare la cittadinanza circa le pratiche amministrative da espletare per aver accesso agli incentivi;
• la pianificazione di costanti tavoli e attività di coordinamento con le associazioni rappresentative del comparto edilizio, finalizzata a stabilire la sinergia necessaria a garantire adeguati livelli di informazione/aggiornamento dei preposti uffici comunali;
• agevolare l’espletamento delle pratiche di sanatoria edilizia preliminari all’accesso agli incentivi.
• facilitare i colloqui tra Regione e ATER per individuare le case popolari che hanno i requisiti per aderire al superbonus
A livello strutturale e in linea con il PNRR l’assessorato si occuperà quindi di tre aspetti: digitalizzazione e innovazione, transizione ecologica e inclusione sociale.
La digitalizzazione e l’innovazione sono decisive per migliorare radicalmente la competitività dell’economia, la qualità del lavoro, e la vita delle persone, e per rendere anche la nostra città protagonista della competizione tecnologica italiana e globale. Il digitale non è un settore a sé, ma è il principale fattore determinante di trasformazione della manifattura, dei servizi, del lavoro.
La transizione ecologica sarà la base del nuovo modello economico e sociale di sviluppo su scala globale, in linea con l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e Pordenone dovrà essere in linea con questo concetto. Per avviarla sarà necessario, in primo luogo, contribuire a ridurre drasticamente le emissioni di gas clima-alteranti in linea con gli obiettivi dell’Accordo di Parigi e del Green Deal europeo; in secondo luogo occorre migliorare l’efficienza energetica e nell’uso delle materie prime delle filiere produttive, degli insediamenti civili e degli edifici pubblici e la qualità dell’aria del territorio.
Porre al centro l’inclusione sociale rappresenta una importante novità. Crescita inclusiva e coesione sociale e territoriale, accanto alla transizione verde e digitale, sono due dei pilastri fondamentali su cui dovranno poggiare la programmazione e il contenuto dell’azione politica. Nella logica di Next Generation EU, lo sviluppo sostenibile è legato alla riduzione strutturale delle asimmetrie e delle disuguaglianze nel territorio e fra le persone.

Sempre rimanendo in linea con il PNRR, saranno 6 le mission sulle quali promuoverà la sua azione, in coordinamento ed in sinergia con gli altri assessorati interessati:

Missione 1 – Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura. Missione 2 – Rivoluzione verde e transizione ecologica
Missione 3 – Infrastrutture per una mobilità sostenibile
Missione 4 – Istruzione e ricerca
Missione 5 – Inclusione e coesione
Missione 6 – Salute

Come detto, quello chi si vuole realizzare è un assessorato che sia in linea con le scelte politiche a livello nazionale, in grado di saper intercettare e sfruttare appieno tutte le opportunità economiche che si profileranno negli anni a venire, coinvolgendo e informando i cittadini sulle stesse, portando in tal modo Pordenone ad essere la “città che vogliamo” vedere e lasciare in eredità.



Di pordenone5stelle.it:

FONTE : pordenone5stelle.it