Archiviazione della posizione di Paolo Ferrara nell’inchiesta sullo stadio della Roma

E’ finita! Sono stati anni difficili anche se non ho mai mollato di un centimetro, credo nella giustizia e lo faccio da persona onesta. Sapete che il Pubblico Ministero aveva chiesto l’archiviazione della mia posizione nell’inchiesta sullo stadio della Roma e oggi posso dirvi che il Giudice per le Indagini Preliminari ha posto il sigillo definitivo sulla mia archiviazione. Il caso è chiuso e devo dire che sono contento anche perché potrò aiutare – a testa altissima – Virginia Raggi a diventare il prossimo Sindaco di Roma. Che soddisfazione!

Sono stato massacrato, ho dovuto rinunciare a tante cose mentre mi tiravano addosso tonnellate di fango e finalmente giustizia è stata fatta. Quello che ho passato è difficile da spiegare, ma oggi posso dire a gran voce: non mi avete fatto nulla. Tutti quelli che mi hanno infangato non mi hanno scalfito di una virgola. Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicino e che non hanno mai dubitato di me, sono stati tantissimi ed un grazie di cuore, professionale e umano, lo devo all’Avvocato Alessandro Mancori. Mi auguro che tutti i media – che hanno dato la notizia su tutti i telegiornali in prima serata e scritto fiumi di inchiostro per settimane e settimane – possano oggi raccontare che non era vero nulla con la stessa forza che ci hanno messo a luglio del 2018. Riportate a chiare lettere: ‘Paolo Ferrara non c’entra nulla con l’inchiesta sullo stadio della Roma. È innocente. È una persona onesta e pulita a cui dobbiamo chiedere scusa’’.
Chiaro che non lo faranno per cui l’unico modo per avere giustizia mediatica è il vostro aiuto nel condividere questo post. Fatelo se potete!


Paolo Ferrara

Paolo, sono davvero felice per te. I giudici hanno riconosciuto la verità e hanno affermato pubblicamente quanto già sapeva chi ti conosce: sei una persona onesta e corretta. Immagino quanto hai dovuto passare in questi anni prima dell’archiviazione del procedimento: i sorrisetti beffardi, le risatine, i lunghi silenzi imbarazzati, gli amici o coloro che si definivano tali che non ti salutano oppure si affrettano per non farsi vedere con te. Sei stato più forte di tutto questo. Ora #AvantiConCoraggio e sempre #ATestaAlta. Come abbiamo sempre fatto finora.

Virginia Raggi