AqP. Conca: Emiliano chiarisca i motivi che avrebbero portato alla rimozione del Direttore Affari Legali e Societari

Di MOVIMENTO 5 STELLE Puglia:

“A soli 20 mesi dalla selezione attraverso un  concorso pubblico, ai sensi del combinato disposto degli articoli 19 del dlgs 175/16 (legge Madia) e dell’art 35 comma 3 della legge 165/01(testo unico sul pubblico impiego), e dopo aver pagato con i soldi dei pugliesi una FEE ad una società di consulenza, il Direttore Affari legali e Societari di AqP Veronica Arciuolo sarebbe stato rimosso per concedere il coordinamento a Giorgio Savino, il figlio dell’ex Presidente della Regione Puglia ed ex Presidente del Tribunale di Bari, Vito Savino”. Lo dichiara il consigliere del M5S Mario Conca che chiede al Presidente Emiliano di fare chiarezza sulla vicenda.

Vorrei conoscere spiega Conca  i motivi che avrebbero portato a questo avvicendamento e sapere chi restituirà ai pugliesi i soldi della onerosa consulenza voluta da Nicola De Sanctis. Questo senza contare i danni che, probabilmente, dovremo corrispondere ad un direttore rimasto in carica per poco più di un anno e apparentemente rimosso senza alcuna motivazione. Attendo una risposta dal presidente Emiliano e, per il bene dei pugliesi, – conclude – spero che non ci si trovi davanti all’ennesimo incarico conferito per motivazioni ben diverse da quelle professionali.”



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia