Approvato il “Codice Rosso”

di Alberto Giardini:

Approvato il “Codice Rosso” a nome di Alfonso Bonafede (M5S) e Giulia Bongiorno (Lega) e gestito da Vincenzo Spadafora (M5S).

E’ un decreto che tutela efficacemente le donne vittime di violenza. Le denuncia sarà trasmesse subito al Magistrato dagli organismi preposti, senza prolissità burocratiche e senza alcun potere discrezionale. La vittima sarà ascoltata non oltre 3 giorni dall’inizio del caso, a prescindere dalla rilevanza del reato. Carabinieri e Polizia avranno l’obbligo di formazione per ottenere le adeguate competenze a gestire anche in prevenzione tali atrocità.

Ottimo, senza se e senza ma. Eppure alcuni parlamentari, di cui mi rifiuto citare l’appartenenza politica (PD), obiettano rancorosi che una legge a riguardo (carente e mai applicata) esisteva già; fa piacere ci sia voluto il M5S a ricordarglielo.