Angola, da Italia donazione di vaccini anti-Covid-19

Sono giunte all’aeroporto  4 de Fevereiro di Luanda 1.814.400 dosi del vaccino Janssen (Johnson & Johnson) donate dall’Italia all’Angola nel quadro dell’iniziativa COVAX, in collaborazione con UNICEF. Alla cerimonia di consegna dei vaccini, (la prima donazione in questo Paese), che si è svolta ieri, ha preso parte in rappresentanza dell’Italia l’Incaricato d’Affari dell’Ambasciata Italiana Gabriele Magnini; erano presenti la Direttrice Nazionale per la Salute Pubblica Helga Freitas, la Coordinatrice Nazionale del programma vaccinale Alda de Sousa e il rappresentante dell’UNICEF in Angola Ivan Yerovi. 

“Questa donazione – ha detto Magnini – testimonia ancora una volta i profondi vincoli di amicizia e collaborazione esistenti tra l’Italia e l’Angola. Siamo convinti che la cooperazione e la solidarietà internazionale siano elementi cruciali per superare insieme l’emergenza pandemica e per tale ragione l’Italia ha voluto inviare un aiuto concreto all’Angola negli sforzi che sta compiendo nel contrasto al COVID-19”. 

La donazione da parte dell’Italia, una delle maggiori finora ricevute dal Governo angolano, consentirà l’immunizzazione di un elevato numero di cittadini in una fase in cui le varianti del coronavirus continuano a rappresentare un fattore di rischio per la salute e la stabilità globali. La Direttrice Freitas ha espresso la gratitudine del Governo angolano e in particolare della Ministra della Salute, Silvia Lutucuta, per quella che è stata definita una “significativa donazione che permetterà di portare avanti con successo la campagna vaccinale nelle zone più remote e difficilmente accessibili del Paese”. 



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale