Dirigenti vaticani: non dovranno avere condanne definitive né essere stati prescritti.

Il Papa ha varato una nuova legge anti corruzione dei dirigenti vaticani: non dovranno avere condanne definitive né essere stati prescritti.

La nuova norma voluta da Bergoglio, nello specifico, fissa a 40 euro il valore dei regali ricevuti e prevede che i dipendenti non possano essere sottoposti a processi penali pendenti o a indagini per partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, terrorismo, riciclaggio di proventi di attività criminose, sfruttamento di minori, tratta di esseri umani, evasione o elusione fiscale. Scatta l’esclusione anche se si è beneficiato di indulto, amnistia o grazia.

Questo Papa è semplicemente straordinario.

Andrea Scanzi