Anche in Veneto accordo per i precari della sanità, il FVG rinvia l’audizione

“Mentre aumentano le Regioni che si attivano per fare fronte alla carenza di personale, qui si rinvia l’audizione con gli Ordini delle professionistiche infermieristiche per affrontare finalmente la questione”. Lo afferma il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Andrea Ussai.

“Un tema urgente, su cui siamo già in grave ritardo – continua Ussai -, eppure, nonostante la nostra richiesta di audizione delle organizzazioni sindacali delle professioni sanitarie sia datata ottobre 2021, ecco l’ennesimo rinvio. Giovedì, infatti, doveva essere la giornata in cui ascoltare gli Ordini delle professionistiche infermieristiche, ma la Commissione è stata posticipata al 6 settembre”.

“Nel frattempo, dopo Piemonte e Liguria, dove si è già trovato un accordo tra Regione e organizzazioni sindacali per stabilizzare complessivamente più di 1700 precari, anche il Veneto si è mosso nella direzione di assumente il personale sanitario e socio sanitario a tempo determinato che, come previsto dalla normativa nazionale, abbia maturato al 30 giugno 2022 almeno 18 mesi di servizio, di cui almeno sei nel periodo tra il 31 gennaio 2020 e il 30 giugno 2022. Ancora una volta – conclude l’esponente M5S -, altri si muovono mentre qui si continua a rimandare, con buona pace degli operatori e con servizi in sofferenza”.



Di M5S Friuli Venezia Giulia:

FONTE : M5S Friuli Venezia Giulia