America Latina; Sereni, transizione energetica equa e sostenibile per promuovere sviluppo

“L’Italia e i Paesi della regione latinoamericana hanno sviluppato negli anni un rapporto speciale e un patrimonio comune basato su valori condivisi di pace, democrazia, stato di diritto, sicurezza, diritti umani e sviluppo equo e sostenibile”. Lo ha dichiarato la Vice Ministra Marina Sereni al 14° Forum Economico per la regione dell’America Latina e dei Caraibi, intitolato “Green strategies for Latin America and the Caribbean”.

“Sereni ha ricordato l’importanza di “accelerare il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Su questo abbiamo plasmato il programma della Presidenza italiana del G20, nel 2021. A questo proposito, abbiamo dedicato particolare attenzione alla promozione di politiche inclusive e centrate sulle persone, alla protezione dell’ambiente, ai cambiamenti climatici, alla transizione verso l’energia pulita e alla crescita economica sostenibile. Nella Riunione del Consiglio dei ministri dell’OCSE 2022 presieduta dall’Italia di domani e venerdì, richiameremo l’attenzione proprio sulla necessità di garantire un futuro più sostenibile per le prossime generazioni”.

“Voglio sottolineare – ha detto ancora la Vice Ministra – gli sforzi dell’Italia nel promuovere una ripresa post-pandemia più equa, sostenibile e resiliente, che includa un ruolo primario per le fonti di energia rinnovabile e l’uso di tecnologie innovative. Soprattutto alla luce dell’aggressione russa all’Ucraina, dobbiamo ricordare che, nel medio periodo, la transizione ecologica porterà sicurezza e autonomia ai nostri sistemi, oltre a una maggiore crescita economica e occupazione. Accelerare questo processo è quindi la soluzione duratura e sostenibile ai problemi derivanti dai combustibili fossili. L’America Latina e i Caraibi hanno un grande potenziale per lo sviluppo di energia green e vantano a riguardo esperienze preziose da condividere. È quindi fondamentale individuare le giuste forme di collaborazione per sviluppare appieno questo potenziale e condividere buone pratiche, grazie anche alla presenza in America Latina di alcune aziende italiane del settore energetico di grande livello internazionale, che stanno investendo là in rinnovabili, reti elettriche, mobilità sostenibile e idrogeno verde”.



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale