AMBITI TURISTICI, CCIAA SIA CAPOFILA

Di Movimento 5 Stelle Toscana:

La proposta del consigliere regionale del M5S, Irene Galletti: Diversi Ato ancora senza guida. Fondi e attività di promozione ancora bloccati

Nel dibattito in Commissione Costa interviene Irene Galletti, consigliere regionale M5S, riguardo la gestione della promozione turistica nell’ottica del nuovo brand Costa Toscana. “Come previsto – spiega – in molti ambiti non si riesce a raggiungere l’accordo per individuare il comune capofila: è il caso di Pisa e la Versilia. La soluzione di puntare _ e, se necessario, imporre un soggetto terzo _ è l’ipotesi migliore. In particolare se tale soggetto ha in sé tutte le competenze e la conoscenza delle realtà economiche territoriali. Per questo ripropongo con più forza le Camere di Commercio come realtà capofila laddove non si riesce a individuarne uno”.
Durante la seduta della commissione è stato evidenziato come siano 2,5 milioni gli euro stanziati per l’avvio degli ambiti. Soldi a oggi bloccati. Galletti valuta positivamente che “Ci sia stato uno stop all’accorpamento tra le Camere di Pisa, Lucca e Massa Carrara. La legge voluta da Renzi è stata dannosa per questi enti: ha imposto il dimezzamento delle risorse a loro disposizione e l’accorpamento, nonostante non abbiano mai gravato sulla finanza in quanto enti autonomi”. Il prezzo è stato lo sradicamento dai territori e minori interventi a favore delle imprese. Una scelta giunta “proprio in un momento storico – insiste Galletti – in cui ne hanno grande bisogno. La Cciaa di Pisa è tra le più  apprezzate in ambito regionale, ma sono sicura che anche le altre saprebbero assumere questo ruolo di coordinamento a beneficio dei comuni. Municipi che troverebbero in esse tutto l’expertise necessario. Da parte loro, infine,  le Camere di commercio tornerebbero a esercitare il ruolo che corrisponde alla loro naturale vocazione. Per questo – conclude – avanzerò presto una proposta alla giunta regionale”.



FONTE : Movimento 5 Stelle Toscana

Recommended For You