Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale: il punto sui lavori

Scopri di più sui Servizi Segreti

Oggi abbiamo continuato a lavorare in commissione sul decreto legge relativo all’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.

Come già detto si tratta sicuramente di un ulteriore ed importante passo in avanti per il Paese e per la pubblica amministrazione in generale, ma allo stesso tempo è un piccolo passo indietro per l’intelligence italiana.

In questi ultimi 10 anni abbiamo infatti lavorato duramente per spingere tanto sulla Cybersecurity in tutti i Ministeri chiave come l’Interno, la Difesa, il Mise ed altri, così come sulla stessa Presidenza del Consiglio.

Sull’Intelligence il parlamento sovrano e in particolare il Copasir, nella XVI e XVII legislatura, aveva dato una indicazione precisa sulla cyber-intelligence e l’esecutivo si era sempre mosso in tale direzione, ascoltando il parlamento.

In un momento di confusione del comitato di controllo e nella fase di cambio del presidente, l’esecutivo sull’Intelligence ha deciso in autonomia di tornare indietro di 10 anni.

Scopri di più sui Servizi Segreti

Auspico che il Copasir possa quanto prima rimettere mano al dossier relativo la “cyber intelligence” e sistemare i pezzi mancanti.

Ciò precisato, per chi volesse approfondire, ecco la relazione completa:



Di Angelo Tofalo:

FONTE : Angelo Tofalo