Africa; Sereni, Italia sta sviluppando un forte partenariato

“Un forte partenariato con l’Africa a vocazione economica è una priorità della nostra politica estera, come chiaramente affermato nel documento di indirizzo strategico sull’Africa, varato lo scorso dicembre”. Lo ha dichiarato la Vice Ministra Marina Sereni in un intervento video al Summit promosso a Johannesburg dall’European House Ambrosetti per favorire il dialogo e lo scambio tra Africa e Europa sulle opportunità di business e sviluppo, con un focus sullo scenario post-Covid19.

“Il 7 e 8 ottobre – ha detto la Vice Ministra – abbiamo organizzato a Roma la terza edizione degli Incontri con l’Africa, con focus su ambiente, energia e sviluppo verde sostenibile. In precedenza, un’intera sessione del G20 a Presidenza italiana a Matera si è concentrata su questo Continente. Inoltre, per rafforzare gli sforzi nella lotta alla pandemia, lo scorso maggio abbiamo ospitato a Roma il Global Health Summit. In quest’occasione, il Governo italiano si è impegnato per fornire ai Paesi africani l’accesso a vaccini e agli strumenti terapeutici e diagnostici per combattere le crisi sanitarie attuali e future. Allo stesso tempo, si è molto lavorato per mobilitare risorse per i Paesi più vulnerabili con l’apporto sia delle Istituzioni Finanziarie Internazionali che del capitale privato”.

“A livello imprenditoriale, – ha proseguito Sereni – l’Italia negli ultimi anni è stata tra i primi investitori europei in Africa, incrementando il suo posizionamento economico e commerciale nel Continente. In tutto questo, abbiamo valorizzato l’azione dei nostri strumenti di internazionalizzazione finanziaria, come Cassa Depositi e Prestiti, SACE, SIMEST. Non a caso, il Patto Export, varato dal Ministro Di Maio nel 2020, prevede un quadro per intensificare la collaborazione economica e industriale attraverso l’organizzazione di eventi quali business forum, Country Presentation e incoming mission di operatori africani alle principali fiere internazionali di settore in Italia. Tra i settori più promettenti per l’espansione del sistema imprenditoriale italiano in Africa ci sono l’agroalimentare, l’energia e le infrastrutture”.

“Nella strategia italiana di partenariato con l’Africa, una nostra priorità è rappresentata dal convogliare risorse di cooperazione e investimenti produttivi verso i settori chiave dell’istruzione e della formazione professionale. In campo agricolo, finanziamo diversi progetti che contribuiscono alla sicurezza alimentare e allo stesso tempo modernizzano il settore agro-business africano. A tal proposito, va evidenziato il contributo della Cooperazione Italiana allo sviluppo imprenditoriale in Africa tramite pratiche d’acquisizione in loco di competenze innovative e tecnologiche, un fattore chiave – ha concluso la Vice Ministra – per garantire il pieno inserimento del Continente nel sistema economico globale e attrarre sempre più investitori in Africa”.



Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale