Ad aprile arriveranno nel nostro Paese un totale di 8 milioni di dosi

Ad aprile arriveranno nel nostro Paese un totale di 8 milioni di dosi e a partire questa settimana si inizierà a vaccinare anche con Johnson&Johnson. I centri vaccinali ci sono e sono aumentati di 108 unità solamente negli ultimi giorni. A questi si devono aggiungere anche le 11mila farmacie che hanno aderito alla campagna e che, a regime, consentiranno la somministrazione di circa 200mila dosi al giorno. A breve vedremo un miglioramento della situazione e ritengo che, senza correre troppo, dal mese di maggio saranno possibili progressive riaperture. Del resto, sulla campagna di vaccinazione l’Europa ha circa due mesi di ritardo rispetto al Regno Unito: se proseguiremo su questa strada, con l’aumento delle somministrazioni di vaccini e la riduzione dei contagi, perché non mutuare l’esperienza inglese, così come quella statunitense o israeliana, e pianificare per tempo la graduale ripresa delle attività? Direi dunque che maggio si possa considerare il mese della programmazione delle riaperture, a cominciare ad esempio da scuola, ristoranti, cinema, teatri e via via, con moderazione, tutte le attività.

Pierpaolo Sileri