A luglio le famiglie inizieranno a beneficiare dell’assegno unico per i figli

A luglio le famiglie inizieranno a beneficiare dell’assegno unico per i figli, una misura che abbiamo introdotto e finanziato con la scorsa Legge di Bilancio durante la precedente esperienza di Governo (oltre 3 miliardi nel 2021, il doppio nel 2022). Oggi sono state finalmente adottate le misure attuative. Si tratta di un passaggio fondamentale che fa sentire la presenza dello Stato al fianco di ogni mamma e papà.

Dietro questo provvedimento ci sono i primi passi dei bambini, le prime aspirazioni dei nostri ragazzi e gli sforzi di ogni genitore: lo Stato non può che tendere la mano, deve sostenere e incoraggiare le famiglie. Senza esitazioni.

Fin dal principio abbiamo creduto che questa riforma fosse un tassello fondamentale per realizzare una nuova idea di Paese: l’assegno unico per i figli è infatti un contributo tangibile, capace di entrare con forza nella vita delle famiglie, facendosi largo tra slogan rimasti inevasi dopo aver a lungo parlato di aiuti a madri e padri, di diritto al futuro dei più piccoli e dei giovani.

Dobbiamo dare alle famiglie gli strumenti per costruire un’Italia diversa: con determinazione e coerenza, senza mai perdere di vista l’interesse del Paese.

Giuseppe Conte