6,3 miliardi per strade e ferrovie

Con i fondi CIPESS pari a 6,3 miliardi vengono finanziati 273 interventi infrastrutturali, da realizzare principalmente su strade e ferrovie, di cui 5,1 miliardi sono destinati al sud.

Qui maggiori informazioni: https://www.mit.gov.it/nfsmitgov/files/media/notizia/2022-02/Allegati%201_5%20-%20Progetti%20Regioni.pdf

I progetti bandiera comprendono:

1.967 milioni di euro per la rete stradale primaria e secondaria (tra i principali investimenti, 370 milioni di euro per il collegamento tra la A2 e la Variante SS18 ad Agropoli, 350 milioni di euro per il lotto Scicli dell’autostrada Siracusa-Gela, 300 milioni di euro per la strada a scorrimento veloce del Gargano, 220 milioni di euro per la tratta Catanzaro-Crotone della SS106 Jonica);1.667 milioni di euro per la rete ferroviaria (di questi, 608 milioni di euro andranno a finanziare il nodo di Bari, mentre 408 milioni di euro saranno destinati alla seconda macrofase della Palermo-Catania);

370 milioni di euro per il trasporto rapido di massa (in particolare, il nuovo collegamento tra Afragola e la rete metropolitana di Napoli nell’area di Bagnoli);

15 milioni di euro per la navigazione del Tevere.

Tra le opere di interesse regionale di immediata cantierabilità, si segnalano in particolare gli interventi per la resilienza del settore idrico in Sicilia e Sardegna 



Di Gallo Luigi – Già Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati:

FONTE : Gallo Luigi – Già Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati