40 milioni per chi lavora nella aree protette

40 milioni di euro di contributi straordinari per le Zea, le Zone economiche ambientali, ovvero le aree che coincidono con i territori dei parchi nazionali, istituite dalla legge clima che abbiamo approvato nel 2019.

In Calabria potranno accedere a queste risorse le micro e piccole imprese che ricadono nei territori dei tre parchi nazionali calabresi: Sila, Aspromonte e Pollino.

I beneficiari dei contributi potranno essere anche coloro che svolgono attività di guida escursionistica ambientale, le guide dei parchi che hanno una sede operativa all’interno di una Zea o che operano in un’area marina protetta e che hanno sofferto una riduzione del fatturato. 

Il contributo straordinario è cumulabile, nel tetto massimo della perdita subita, con le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per fronteggiare la crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria Covid-19, comprese le indennità erogate dall’Inps. 

Dal 15 febbraio sarà possibile trasmettere le domande al portale raggiungibile anche dal sito del ministero dell’Ambiente.

Per saperne di più accedi al portale 👉 https://www.contributozea.it

Tutela ambientale e sviluppo economico possono e devono coesistere.



Di Paolo Parentela:

FONTE : Paolo Parentela