4 dicembre

Incontro imperdibile!
Teniamoci stretta la nostra eccellente Costituzione che fra tante altre cose ha il merito di essere l’ ultimo presidio che garantisce i diritti dei lavoratori. L’interesse delle più grosse multinazionali del mondo per un suo stravolgimento è legato all’abbassamento del costo del lavoro (deflazione dei salari) alla svalutazione dei diritti dei lavoratori e al ridimensionamento del commercio
dei prodotti di cosiddetta eccellenza che l’Italia esporta nel mondo.

Ciò accadrà perché la trasformazione della Costituzione prevede un cambiamento dei criteri di commercializzazione e scambio dei prodotti italiani rendendoli più favorevoli ai Paesi che fanno parte dell’Alleanza Atlantica, e non per l’Italia, la quale anzi verrà indotta ad abbassare i propri standard di qualità per essere “più competitiva”.

Ma come? Attraverso un abbassamento della qualità dei propri prodotti? Insomma addio all’eccellenza dei prodotti italiani. E’ importante considerare che tutto questo nasce da una visione neoliberista sfrenata che considera il profitto come unica priorità.

Vengono cancellati più di cento anni di storia e tutto ciò che i lavoratori hanno duramente conquistato, valorizzando la propria opera. La proposta di cambiamento della costituzione procede nella direzione di uno schiavismo legalizzato e di svalutazione dei prodotti di gran parte dell’industria italiana.

La nuova, si fa per dire, Costituzione sarebbe un suffragio per una vera e propria restaurazione di equilibri fra governo, economia e popolazione vecchi più di cento anni, che provocherebbe un rafforzamento dei poteri forti a scapito della popolazione.

Un vero colpo di grazia per l’economia italiana!

#IOVOTONO

P.C.



FONTE : Novara 5 Stelle