Trasparenza sul #SIFAR, il Servizio Informazioni Forze Armate.

🟢 Questa settimana l’ufficio di Presidenza della Camera dei deputati ha dato il via libera alla desecretazione dei documenti prodotti dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sul #SIFAR, il Servizio Informazioni Forze Armate, ovvero il servizio segreto militare italiano, attivo dal 1949 al 1966, che venne travolto da un presunto scandalo nel 1964.

La Commissione parlamentare d’inchiesta sugli eventi del giugno-luglio 1964 fu istituita con la legge del 31 marzo 1969, n. 93, al fine di compiere accertamenti sulla vicenda della gestione del SIFAR, già oggetto di campagne di stampe e di una inchiesta ministeriale. A detta di molti i fascicoli del servizio avrebbero potuto contenere una vastissima raccolta di dossier su politici, militari, ecclesiastici, uomini di cultura, sindacalisti e giornalisti ordinati dal generale Giovanni De Lorenzo nel corso del suo settennato (1955-1962) alla guida del SIFAR.

La commissione parlamentare fu costituita per accertare le verità sugli episodi accaduti nel giugno-luglio 1964 attraverso il cosiddetto “piano Solo”; l’inchiesta, presieduta da Giuseppe Alessi, escluse però ogni tesi di tentato colpo di Stato.

Ben più di 6000 pagine verranno digitalizzate e saranno disponibili online dal 25 giugno 2021. Preparatevi a leggere i resoconti delle riunioni, i documenti riservati del ministero della Difesa, dell’allora ministero degli Interni, degli Esteri e i documenti presenti in archivio storico ma con vincolo di non consultabilità.

Il mio personale ringraziamento va al Presidente Roberto Fico, per aver avviato e portato avanti questo percorso di trasparenza delle Istituzioni utile ad una corretta divulgazione della cultura dell’Intelligence.


Angelo Tofalo