Per questo ci siamo.

Abbiamo dimostrato che insieme, uniti, si raggiungono gli obiettivi.

Questo pomeriggio, in Senato, il MoVimento 5 Stelle è riuscito a fermare la folle norma Brunetta che escludeva i giovani neolaureati dai concorsi pubblici.

#ugualiallapartenza non l’ho mai considerato uno slogan, ma un principio politico sul quale portare avanti la mia e la nostra azione nelle Istituzioni.

La valutazione dei titoli non sarà un requisito tale da escludere migliaia di ragazze e ragazzi per l’accesso ai concorsi.

Non ho mai nascosto la preoccupazione che ho nutrito durante il colloquio con il Ministro proprio su questo tema. Rassicurazioni non mi furono date, nonostante avessi spiegato nei dettagli cosa avrebbe comportato questa norma per la mia generazione.

Ringrazio i colleghi al Senato che hanno posto rimedio, se fossimo stati all’opposizione non so quanto avremmo potuto fare per incidere. Per questo ci siamo.

Un plauso va a tutti coloro i quali hanno fatto pressione senza sosta, su tutta la classe politica per cambiare questo provvedimento, complimenti a tutti voi, giovani con un coraggio non indifferente.

Oggi abbiamo dimostrato che la politica può dare tanto per le future generazioni.

Continueremo a tenere alta la guardia per tutelare questo enorme risultato raggiunto

Buonanotte a tutti

Luigi Iovino