RISCENDI IN CAMPO ALESSANDRO, prenditi una fetta e lavoraci sopra

Caro Dibba se solo riuscissi a capire che la tua coerenza in questo preciso momento storico, è spesso usata dai media marci al servizio dei marci, per distruggere l’unico MoVimento politico che ha la possibilitá di alterare un sistema politico che da decenni opprime i diritti della popolazione mentre esalta l’illecito di una casta vergognosa in questo paese.

LE LINEE GUIDA DI GRILLO E GIANROBERTO IN SEGUITO ALLA FONDAZIONE DEL MOVIMENTO SONO UNA IDEOLOGIA PERFETTA PER UNA NUOVA POLITICA IN ITALIA, PULITA E TRASPARENTE, MA NON DEVONO NECESSARIAMENTE ESSERE LA VIA AL 100% CON IL QUALE Si POSSA SOSTITUIRE LA NUOVA PER LA VECCHIA.

In politica le cose cambiano ad in ritmo accellerato e in modo continuo, taluni senatori, vecchi volponi di questo eterno ” giochetto “, sembrano scervellarsi più nel trovare soluzioni longeve alle loro ( e quella dei loro padroni ), esistenze politiche corrotte, che all’interesse dei cittadini, ragione essenziale per il quale si trovano in quelle sedi in primo luogo.

Mi sento di dirti che non puoi vincere, o quanto meno occorrerá troppo tempo ( ed il tempo non è dalla parte degli onesti ), per ribaltare un sistema cosí corrotto, marcio in ogni suo aspetto, in ogni sua sfaccettatura, andando ad agire semplicemente con la coerenza.

La coerenza più volte ci avrebbe relegati all’opposizione, e non necessariamente ci avrebbe portato a maggiore consenso, I giornali durante e dopo altri 5anni di opposizione, avrebbero saputo bene come screditarci, è il loro lavoro è semplicemente quello che fanno, non si preoccupano d’altro.

La veritá DIBBA e che oggi bisogna che ti sporchi le mani, bisogna usare qualsiasi mezzo, per mettere giù e proteggere quelle leggi che domani permetteranno la pulizia politica e la nascita di una nuova generazione politica, che potrá vantarsi poi di adoperare lealtá e coerenza nel loro futuro operare,
Al momento voi ragazzi siete i nuovi padri costituenti di in futuro trasparente basato sui buoni principi, trasparenza, onestá e coerenza
Oggi la coerenza in politica, può essere rispettata soltanto riguardo a dei principi guida, sacrosanti, come nel caso del MoVimento, la totale devozione a servire il cittadino, attraverso le leggi, l’obbligo di una fedina penale pulita, il dimezzamento degli stipendi ecc. In quanto all’operativitá la parola chiave deve essere quella del raggiungimento delle mete fissate perchè questo aspetto sará poi a cambiare le carte in tavola, e offrire una rinascita.
Alla gente, me compreso. non interessa nulla ad esempio dell’obbligo di mandato, almeno durante il periodo che ci porterá fino al giorno del cambiamento, non ci interessa con chi dobbiamo allearci per far rispettare ed eseguire i nostri punti programmatici, abbiamo bisogno di quelle leggi per cambiare il paese al più presto. A noi e voi, cittadini onesti, da troppo tempo sbeffeggiati, abusati, derisi, bullizzati da queste merde corrotte non interessa come ci si arrivi al cambiamento fintanto che ci si arrivi, aspettiamo da finchè è possibile ricordarlo.

IL GIORNO DEL CAMBIAMENTO, sará il giorno in cui una legge come il dimezzamento degli stipendi, o l’esclusione dalla politica e giornalismo in tutte le sue forme per chi commette reati penali o l’abolizione dei privilegi ingiusti dei politici, verrá approvata da tutti i parlamentari allunanimitá e fatta eseguire senza ombra di favoreggiamento, il GIORNO DEL CAMBIAMENTO, sará il giorno in cui la lotta alle mafia sará una lotta senza quartiere senza esclusione di colpi, fino alla sua totale sterminazione, e sappiamo che è possibile, ma questa lotta non è mai cominciata da parte dello Stato, solo iniziata da un pugno di uomini alcuni cosí dediti da morire come martiti in suo nome.

Questi e solo questi saranno i tempi della coerenza su ” ampia scala “.
Torna in trincea Alessandro, torna ad aiutare i tuoi colleghi, come loro avrebbero aiutato te, come GIANROBERTO avrebbe sicuramente voluto.
Con un consenso nazionale maggiore non dovremmo scendere a patti con nessun altro partito e sará possibile mantenere un livello più a tono con i nostri interessi, quelli del MoVimento.

Concorri per il nuovo Ministero Della Transizione Ecologica, è da quella poltrona che cambierai il paese.
Questa è una sfida epocale per te personalmente, e per fissare l’asticella di quel traguardo ad un’altezza propria per una gara importante come questa.
È da qui che potrai combattere le tue battaglie il conflitto d’interessi, gli Elkann, colpire e smascherare quei partiti di faccendieri che vivono sugli appalti miliardari conferiti agli amici degli amici o alle mafie, e sopratutto cominciare la messa in sicurezza del territorio, sul quale hai giá sviluppato un egregio lavoro.

FAI ONORE A GIANROBERTO CHE SONO SICURO AVEVA IN TE GRANDI SPERANZE, non diventare una vocina rilegatasi in disparte, a causa della manipolazione dei media che continuano a trasformare quello che dici in attacchi al MoVimento, guadagnandoti il dissenso di molti degli elettori. Non darla vinta a questi media che vorrebbero cancellare Alessandro Di Battista dall’equazione, altrimenti con il tempo provvederanno anche a infangare le meravigliose lotte che hai sostenuto,

Se mi avessero detto 5anni fa che Di Battista avrebbe lasciato il MoVimento non ci avrei mai creduto, capisco perchè lo hai fatto, ma i tuoi colleghi hanno voglia di difendere il lavoro da loro fatto, non vogliono essere cosí vulnerabili da mollare la fiducia datagli dagli onesti, solo perchè i pregiuticati hanno la possibilitá di intrufolarsi nel governo. del resto anche tu hai ammesso poi che aver formato il Conte II, estendendo al pd infondo è stata un’esperienza positiva ai fini del programma ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️.

E ALLORA FORZA RISCENDI IN CAMPO, prenditi una fetta della torta e lavoraci sopra, quella parte andrá ad aggiungersi ad altre parti curate dai tuoi colleghi, per il bene del nostro paese, ti attaccheranno ancora, chi avrá il coraggio di farlo, è sará proprio il tuo modo unico di vedere le cose che si materializzerá attraverso ciò che dici, per aprire gli occhi ad altre migliaia di persone al quale la chiarezza non arriva spontanea.

Se GIANROBERTO, aveva la cultura e la genialitá del pensiero con un’indole riservata e schiva, tu hai la stessa genialitá, addirittura più irruenta in un’indole forte esplosiva, il bene prodotto dal tuo lavoro in questo senso, sará sempre sotto gli occhi di tutti, indiscutibile pensa alle generazioni che potresti ispirare, come GIANROBERTO e GRILLO hanno ispirato voi.

I fatti verso le chiacchiere.

E sempre uniti, l’unitá del MOVIMENTO viene prima di tutto 👋ciao Ale.

Pagani Alfio