2 milioni in più per la card cultura. Obiettivo è estenderla oltre i libri

Con il decreto Sostegni vengono aumentate di 2 milioni di euro le risorse destinate al finanziamento della Carta della Cultura, lo strumento elettronico di 100 euro con cui le famiglie più in difficoltà economica possono acquistare prodotti culturali. In questo modo si raggiunge uno stanziamento totale di 18 milioni.

Dall’introduzione con la legge sulla lettura di questa importante misura di contrasto alla povertà educativa, sono stati compiuti passi in avanti e recentemente il ministero della Cultura ha provveduto a emanare il relativo decreto attuativo.

Siamo sulla strada giusta e auspico che il prima possibile le famiglie con reddito al di sotto di 15mila euro, individuate dal decreto del Mic come destinatarie del beneficio, possano procedere a farne richiesta e che la Carta possa essere estesa anche ad altri prodotti culturali, non solo ai libri cartacei e agli e-book.

La crescita culturale è la principale via di uscita dal degrado sociale e dalla povertà materiale, soprattutto per le nuove generazioni. Con questa misura possiamo raggiungere ben 180mila famiglie che aiuteremo concretamente dando inoltre un segnale positivo al settore dell’editoria.

Puoi leggere qui i miei interventi sul tema:
https://www.ilblogdellestelle.it/2020/07/card-cultura-15-milioni-in-piu-il-nostro-impegno-per-le-pari-opportunita-educative.html

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/10/23/la-poverta-minorile-rischia-di-tradursi-in-un-declino-culturale-unemergenza-a-cui-dedicare-tutte-le-cure-possibili/5975490/

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/03/16/sotto-il-fuoco-della-poverta-litalia-perde-700mila-giovani-e-ora-che-draghi-passi-allazione/6131081/



Di Gallo Luigi – Già Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati:

FONTE : Gallo Luigi – Già Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati