0 anni Lombardia: “Andavano celebrati i cittadini, non i partiti”

0 anni Lombardia: “Andavano celebrati i cittadini, non i partiti”

Purtroppo per la celebrazione dei 50 anni della Lombardia non abbiamo ascoltato parole di uguaglianza e solidarietà, capaci di guardare al futuro ma in buona parte frecciatine in politichese e propaganda, fino alle lodi ad un periodo buio come quello della presidenza Formigoni.

Per questo anniversario era necessario celebrare le istituzioni regionali in quanto rappresentazione dei lombardi, della loro operosità e delle nostre eccellenze: sono i cittadini che hanno reso grande questa regione. Al contrario abbiamo ascoltato troppa retorica di partito in discorsi di scarsa istituzionalità nel loro essere di parte. Ascoltiamo il passato senza mai dare spazio al futuro e il futuro sono i nostri ragazzi loro ci devono dire come vogliono questa regione.

Ci sorprende poi che Fontana e i suoi assessori si presentino sempre in Consiglio solo per tagli di nastro o celebrazioni istituzionali.

Sarebbe stato davvero più utile averli, proprio per il rispetto del consiglio lombardo e dei cittadini, nelle scorse assemblee consiliari, quando si discuteva di emergenza Covid.



Di Massimo De Rosa:

FONTE : Massimo De Rosa

(Visited 1 times, 1 visits today)