VOGLIAMO CHE ANCHE I CORROTTI SIANO “IMPRESENTABILI”

Di Dalila Nesci:

La Commissione parlamentare antimafia, di cui faccio parte, avrà un ruolo chiave in occasione di tutte le votazioni italiane: dalle locali alle nazionali.

Controllerà se i candidati a gestire la cosa pubblica siano specchiati o se, come spesso accade tra le fila dei vecchi partiti, vi siano degli “impresentabili”.

Il nuovo Codice etico impone a partiti e movimenti di anticipare la soglia di attenzione nella redazione delle liste elettorali, affinché chi si candida a rappresentare la collettività abbia tutte le carte in regola per rappresentare i propri concittadini. Il nuovo codice verrà approvato a breve, e per noi sarà un grande risultato averne ampliato la portata: adesso tra i reati che, se condannati in via definitiva, comportano l’impresentabilità ci sono anche quelli previsti dal nostro Spazzacorrotti, quelli societari o riguardanti il caporalato.

La politica è una cosa seria, rendiamola pulita!

L’articolo VOGLIAMO CHE ANCHE I CORROTTI SIANO “IMPRESENTABILI” sembra essere il primo su Dalila Nesci.



FONTE : Dalila Nesci