VALETTI (M5S): “SFM: SALTA TUTTA LA PROGRAMMAZIONE REGIONALE. LE COMPAGNIE DETTANO LE REGOLE E CHIAMPARINO UBBIDISCE”

Di MoVimento 5 Stelle Piemonte:

Servizio Ferroviario Metropolitano: le compagnie dettano le regole e la Regione ubbidisce. Oggi in Consiglio regionale l’assessore ai Trasporti Balocco ha comunicato lo stop di 60 giorni per la procedura di confronto competitivo. Vista l’imminente conclusione della legislatura, equivale ad una seria ipoteca sull’affidamento del servizio.

Questo in un quadro depressivo che conferma i tagli al TPL fatti nel 2017 da Chiamparino (da 533 a 520 milioni), come emerge dall’interrogazione che ho presentato oggi.

Il cambio di rotta è stato comunicato con una mezza dichiarazione, in risposta ad un’interrogazione della sua stessa maggioranza. In questo modo si smantella tutta l’impostazione della Giunta Chiamparino annunciata in pompa magna ad inizio legislatura. Tutti i discorsi relativi alla messa a gara del servizio ed all’avvio della cosiddetta procedura di dialogo competitivo si rivelano inneficaci, stabilendo ancora una volta chi comanda davvero: le compagnie ferroviarie. Si rinuncia, di fatto, all’intervento di programmazione del servizio più importante di trasporto pubblico nella provincia di Torino che doveva garantire un miglioramento dell’efficienza complessiva.

Il mandato di Chiamparino sul fronte del Trasporto pubblico ferroviario si avvia verso una conclusione fallimentare. La sola riapertura della Saluzzo-Savigliano, a fronte delle 12 linee chiuse, suona beffarda. Il servizio SFM di Torino abbandonato ai capricci delle compagnie di trasporto con sullo sfondo una politica debole ed incapace di dare pianificare e governare un settore chiave della Regione.

Federico Valetti, Consigliere regionale M5S Piemonte

Vicepresidente Commissione regionale Trasporti



FONTE : MoVimento 5 Stelle Piemonte