Una giornata tra giovani talenti e formatori della Difesa

Di Angelo Tofalo | Movimento 5 Stelle:

19:00 del 27/06/2019 – Si è appena conclusa la gara finale del #CyberChallenge e tra i 72 finalisti domani verranno premiati i migliori 10 che costituiranno il team nazionale per rappresentare l’Italia al challenge europeo a Bucarest. Sono fiero di questi ragazzi e sono certo che con passione e competenza ci regaleranno tante soddisfazioni.

Voglio ringraziare il Comandante della scuola di Chiavari, il Capitano di Vascello Nicola Chiacchietta che oltre ad ospitare con successo questa importante manifestazione, si occupa quotidianamente di costruire e somministrare agli uomini e le donne della Difesa i corsi utili a rispondere in modo adeguato alle difficoltà richieste a chi si occupa di tematiche particolarmente complesse.

Abbiamo parlato a lungo delle criticità da risolvere per migliorare la didattica ed aumentare le capacità del Comando e su come migliorare l’interazione tra aziendeUniversità pubblica amministrazione.
Gli ho parlato di una progettualità molto innovativa che sto strutturando su sollecitazione del Parlamento e che, grazie alle informazioni acquisite in questi giorni sulle esperienze già attivate a Chiavari, prenderà prestissimo la giusta dimensione.
Le idee utili a costruire una Difesa moderna, aperta e sempre più aderente alle necessità del Paese sono già patrimonio di chi esprime ogni giorno la propria passione nelle istituzioni.

Purtroppo è mancata in questi anni una politica competente in alcuni settori strategici ed il coraggio di anticipare i tempi facendo scelte di lungo respiro.
Abbiamo il dovere di tracciare nuovi percorsi se vogliamo consentire alle migliori energie del Paese di restituire all’Italia il ruolo che merita. Il genio italico applicato al dominio cibernetico può diventare un volano per l’economia, un fondamentale strumento geopolitico ed una potente arma per difenderci dai rischi globali.

Ci credo fortemente e sto incontrando sempre più persone che sono in linea con questo progetto e che hanno solo bisogno di essere ascoltati, sostenuti, valorizzati e protetti da una politica forte, che risponde tempestivamente alle sfide della modernità.

Il mio intervento al CyberChallenge.IT

Apertura lavori del CyberChallenge.IT

10:30 del 27/06/2019 – Questa mattina a Chiavari, presso la Scuola Telecomunicazioni Forze armate, ho ufficialmente aperto i lavori del “CyberChallenge.IT”, un programma di formazione dedicato ai giovani tra i 16 e 23 anni, interessati ai temi della sicurezza informatica.

Il quinto dominio è dove siamo chiamati ad affrontare le sfide del futuro, le più importanti. Molti di questi ragazzi, terminati gli studi, avranno la responsabilità di garantire la nostra difesa. A questi giovani dico, sentitevi parte del Sistema Paese e iniziate fin da ora ad alzare gli scudi per difendere i ‘confini’ nazionaliall’interno del dominio cibernetico.

I vincitori verranno selezionati per rappresentare l’Italia alla European Cybersecurity Challenge (ECSC) 2019 a Bucarest.

Il terzo campionato italiano “Capture The Flag (CTF)” in cyber security è stato organizzato dal Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica), in collaborazione con la Scuola Telecomunicazioni Forze armate (STELMILIT). Quest’anno sono state coinvolte 18 sedi universitarie distribuite sul territorio nazionale, per un totale di oltre 3500 iscrizioni.

Difesa, Università, aziende di settore e soprattutto le nostri migliori menti, rappresentano gli ingredienti giusti per costruire concretamente un Sistema Paese più sicuro e capace di dialogare con le più importanti reti internazionali. Ciò può realizzarsi solo con un’azione congiunta. In tale ottica la Difesa sta facendo la sua parte.

In viaggio verso Chiavari per il CyberChallenge.IT

26/06/2019 – Sono in viaggio verso Chiavari (GE) per aprire i lavori del CyberChallenge.IT, un programma di formazione dedicato ai giovani tra i 16 e 23 anni, interessati ai temi della sicurezza informatica.

È il secondo anno che il Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica) organizza questo evento coinvolgendo ben 18 sedi universitarie distribuite sul territorio nazionale.

Domani e dopodomani a Chiavari si concluderà il secondo campionato italiano Capture The Flag (CTF) in cybersecurity organizzato con la Scuola Telecomunicazioni Forze armate (STELMILIT).

Quest’anno ci sono state oltre 3500 iscrizioni e sono stati ammessi 360 studenti provenienti da tutta Italia. Tra questi si selezioneranno i migliori che andranno a formare la squadra nazionale che rappresenterà l’Italia alla European Cybersecurity Challenge (ECSC) 2019 a Bucarest.

Dopo la premiazione del 28 per agevolare l’incontro tra gli studenti e le aziende che supportano la Cyberchallenge i giovani parteciperanno alla ‘Recruitment Fair’.

Domani vi aggiornerò su come il Dicastero della Difesa, l’Università, le aziende di settore ed i più promettenti giovani studenti, attraverso queste azioni congiunte, provano a costruire concretamente un Sistema Paese più sicuro, capace di dialogare con le più importanti reti internazionali.



FONTE : Angelo Tofalo | Movimento 5 Stelle