Un bracciale che regola la temperatura del corpo

Di Il Blog di Beppe Grillo:

Durante una data del mio Tour Insomnia, come spesso capita, ospito alcuni tra i “cervelli” più pazzeschi del nostro paese. A Pescara ho voluto far salire sul palco (vedi video)  Luca Amicone, che, insieme ad Antonio Sese, ha ideato Termotag: un’idea innovativa nata dal concetto che ognuno dovrebbe regolare la propria temperatura corporea in maniera autonoma, senza disturbare le altre persone.

In concreto si tratta di un bracciale termico che, tramite una piastra ceramica localizzata al suo interno e messa a contatto con la parte interna del polso, è in grado di modificare la temperatura corporea di chi lo indossa. L’effetto localizzato si percepisce fin da subito, ed in soli 5 minuti di utilizzo è in grado di estendere la variazione di temperatura in tutto il corpo.

Termotag funziona sia con il caldo che con il freddo e può essere utilizzato in tutte le stagioni; in sostanza si ha a disposizione un condizionatore o un termosifone al polso, senza disturbare il tuo vicino. Il bracciale ha un duplice effetto, uno “reale”, cioè in grado di modificare effettivamente la temperatura corporea di chi lo indossa ed un effetto “percettivo”, cioè di colpire l’aspetto cognitivo legato alla percezione di temperatura. Il primo effetto è stato testato nel laboratorio accreditato per la visione dell’infrarosso dell’Università d’Annunzio di Chieti, attraverso telecamere per le analisi termiche, mentre per il secondo effetto stiamo proseguendo con la ricerca scientifica per capire esattamente il punto di incontro cognitivo/percettivo.

Termotag ha notevoli risvolti positivi anche nei nei confronti dell’ambiente, visto che induce l’utilizzatore ad un uso più parsimonioso dei condizionatori e dei termosifoni, con notevole diminuzione degli agenti inquinanti immessi nell’atmosfera.

Termotag è già predisposto per l’internet delle cose, così da essere in grado di dialogare a distanza sia con gli split dei condizionatori che con i termostati dei termosifoni, per poter processare automaticamente la temperatura negli ambienti chiusi di chi lo indossa. Il dispositivo è dotato di batteria a lunga durata, ricaricabile tramite porta USB, di uno schermo touch a colori e di una piastra di alluminio di design.

Termotag si presta ad essere utilizzato negli ambienti chiusi, all’aperto e durante le attività sportive e comunque in tutte le situazioni in cui si desidera migliorare il proprio comfort termico.
Abbiamo intenzione di lanciare Termotag sul mercato entro il 2019, tramite una campagna di Crowdfunding.

Termotag è nato in Abruzzo dall’idea dei due soci fondatori Luca Amicone e Antonio Sese e tutta la ricerca scientifica e la tecnologia è stata sviluppata in Italia, compreso il suo Brevetto.

 



FONTE : Il Blog di Beppe Grillo