Un altro duro colpo alla ‘ndrangheta grazie al lavoro del Procuratore Nicola Gratteri e delle forze dell’ordine.

Di Nicola Morra:

Un altro duro colpo alla ‘ndrangheta grazie al lavoro del Procuratore Nicola Gratteri e delle forze dell’ordine.

Le persone arrestate fanno parte di due famiglie di ‘ndrangheta rivali fra loro che avrebbero dato vita ad una faida per il controllo dell’area montana della provincia catanzarese.

Alcuni dei fermati in questa operazione dal nome “Reventinum” sono accusati di sequestro di persona dell’avvocato Francesco Pagliuso, ucciso in un agguato il 9 agosto 2016 a Lamezia Terme, si ipotizza per una vendetta.

Complimenti ancora una volta dunque a Gratteri ed agli investigatori, auspicando sul territorio calabrese e non solo (perché le mafie operano ovunque) un rapido potenziamento di mezzi e risorse della magistratura e delle forze dell’ordine, perché se non si rafforza l’azione di contrasto alle mafie con strumenti reali ed efficaci rimarremo ancora parecchi decenni a fronteggiare le stesse prima di debellarle definitivamente come tutti si augurano.