Tuteliamo il Made in Italy

Di PaoloRomano.it:

#continuarepercambiare

Siamo al punto 8 di questo viaggio alla scoperta del programma elettorale del MoVimento 5 Stelle per le elezioni europee. Tuteliamo il Made in Italy.

Vogliamo introdurre il divieto di OGM e di pesticidi nocivi per migliorare la salute e l’ambiente. Siamo il Governo che ha bloccato il CETA, perché crediamo che in un accordo commerciale bisogna, prima di tutto, proteggere le nostre eccellenze. Dobbiamo rivedere gli accordi che, in Europa, hanno danneggiato il nostro Paese, come, ad esempio, l’accordo UE-Marocco che ha gravemente penalizzato i nostri coltivatori di arance.

Vogliamo tutelare anche i marchi storici. Prendiamo l’esempio della Pernigotti, eccellenza italiana. Nel decreto crescita abbiamo inserito una norma che dice: se un marchio storico italiano entra in crisi il MISE può iscriverlo in un registro scongiurando il percolo che quel marchio venga delocalizzato, per evitare che chi viene da fuori acquisti l’azienda, lasci a casa lavoratori italiani, ma continui ad utilizzare la “gloria” del brand italiano.

Il nostro Made in Italy è uno dei più forti al mondo. Il business intorno ad esso si aggira sui 40 miliardi di euro, briciole se pensiamo ai 100 miliardi di Made in Italy falso. Cosa fare? Cominciamo a contrastare il falso per aumentare le esportazioni, e lo faremo grazie alla blockchain.

Torniamo protagonisti in Europa, prendendoci il posto che ci spetta.

#M5S #camera #paoloromano



FONTE : PaoloRomano.it