TORINO – BARDONECCHIA, M5S: “GAVIO RESPONSABILE DEGLI AUMENTI, IL GOVERNO NON PUO’ INTERVENIRE PER LE LEGGI SCRITTE DA PD E FORZA ITALIA ”

Di MoVimento 5 Stelle Piemonte:

Gli aumenti delle tariffe stabiliti dalle concessionarie autostradali sono automatici per legge e sono la diretta conseguenza del quadro normativo dei precedenti governi di centrodestra e centrosinistra. Norme scritte a tutto vantaggio dei “signori delle autostrade” e non certo dei cittadini. 

Gli aumenti decisi dai concessionari vengono comunicati al Ministero che può solo prendere atto ed indicare eventuali errori di calcolo. In questo caso il Governo ha quindi le mani legate, così come ANAS che anche votando in modo contrario non avrebbe potuto incidere sulle decisioni del CdA Sitaf.


Il ministro Toninelli è riuscito ad impedire il 90% degli aumenti ma in alcuni casi, come in quello della Torino – Bardonecchia, i concessionari, tra cui il gruppo Gavio, hanno ritenuto di non concordare con il Ministero sul blocco degli aumenti facendo valere i vecchi privilegi regalati da PD e Centrodestra. 

Dov’era l’assessore Balocco quando i pedaggi aumentavano vertiginosamente negli anni passati quando il suo partito era al Governo? Perché si fa sentire solo adesso che c’è un Ministro intenzionato a stoppare gli aumenti? 

Inaccettabili e senza vergogna le strumentalizzazioni di Balocco il cui partito è il principale artefice delle privatizzazioni scellerate di beni comuni che hanno arricchito i soliti noti a danno di tutti i cittadini. 

Federico Valetti, Consigliere regionale M5S Piemonte

Francesca Frediani, Consigliere regionale M5S Piemonte



FONTE : MoVimento 5 Stelle Piemonte